Background ADV
  • Giovedì 13 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 23:17

Non solo concertone di Ferragosto: il Comune batte cassa in Regione per il Laceno d’Oro

Pronta la richiesta di un finanziamento extra per 50mila euro. I 100mila euro già stanziati saranno utilizzati solo per l’esibizione del 16 agosto e per gli eventi estivi

Non solo concertone di Ferragosto: il Comune batte cassa in Regione per il Laceno d’Oro

Senza soldi non si cantano messe e neppure canzonette. E così il Comune, se da un lato ha 100mila euro a disposizione per organizzare il Ferragosto avellinese, con il tradizionale concertone del 16 agosto e gli eventi tipici dell'estate avellinese, dall'altro tenta di salvare la 43esima edizione del Festival Internazionale del Cinema "Laceno d'Oro". Stando a quanto trapela da Palazzo di Città e dintorni, il Comune è pronto a battere cassa in Regione Campania e chiedere un finanziamento da 50mila euro per la realizzazione della rassegna dedicata ai maestri del cinema neorealista, Camillo Marino e Giacomo D'Onofrio.

Gli uffici comunali, che avrebbero trovato il plauso dell'entourage del sindaco Vincenzo Ciampi, chiederanno a Palazzo Santa Lucia un supporto finanziario che difficilmente potrà essere negato. E' di tre giorni fa infatti la pubblicazione della delibera con cui la giunta regionale ha provveduto a rispondere alle sollecitazioni arrivate dal Comune di Benevento, dall'ente Giffoni Exeperience e dalla Fondazione "Donnaregina", che lamentavano le poche risorse a disposizione per l'organizzazione dei rispettivi eventi, incrementando le risorse del Piano Strategico regionale Cultura (leggi qui) di ben 750mila euro. Risorse aggiuntive, così suddivise: 400mila euro per le attività collaterali della 48esima edizione del Giffoni Film Festival, 50mila euro per la rassegna "Benevento città spettacolo" e 300mila euro per l'attività espositiva nell'ambito del progetto Madrescenza per gli archivi del contemporaneo in Campania in favore della Fondazione Donnaregina.
Proprio sulla scorta dell'ultima modifica al Piano regionale, il Comune di Avellino si appresta ad inoltrare la medesima domanda per la realizzazione della 43esima edizione del Laceno d'Oro. Una richiesta di finanziamento di circa 50mila euro da dedicare esclusivamente al Festival del Cinema mentre gli eventi estivi, a differenza di quanto accadde lo scorso anno, saranno organizzati utilizzando i 100mila euro giĂ  stanziati dai fondi Poc 2014-20.

Al concertone al momento starebbero lavorando persone vicine al sindaco Ciampi: a loro il compito di sondare diverse disponibilità di artisti pronti ad esibirsi sul palco di Corso Vittorio Emanuele il 16 agosto. Ma la scelta finale, molto probabilmente, sarà affidata ai cittadini che, tramite una sorta di referendum consultivo on line, potranno votare il loro cantante preferito tra una rosa di nomi nonché dire la propria sugli eventi collaterali dell'estate avellinese. Insomma, è tutto pronto per la programmazione culturale cittadina. Manca solo un assessore delegato.

Foto: Irpinianews

Ultima modifica ilSabato, 14 Luglio 2018 11:28

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.