Background ADV
  • Giovedì 25 Aprile 2019 - Aggiornato alle 14:30

Cartellone estivo e non solo: in consiglio comunale arriva un maxi emendamento

Saranno modificate le trascrizioni dei fondi per edilizia scolastica e Teatro Gesualdo oltre il capitolo destinato agli eventi culturali

Cartellone estivo e non solo: in consiglio comunale arriva un maxi emendamento

In consiglio comunale sta per approdare un maxi emendamento per trascrizioni di alcune voci del peg ritenute non corrette dall'amministrazione Ciampi. Oltre all'oramai arcinoto cartellone estivo, anche fondi per l'edilizia scolastica e per il Teatro Gesualdo saranno destinati alla realizzazione di interventi diversi da quelli previsti nel piano esecutivo di gestione. La prima "correzione" riguarderà il cartellone estivo. L'addizione di 50mila euro richiesta e ottenuta dal Comune di Avellino alla Regione Campania per lo sviluppo di attività culturali, andrà a rimpinguare il capitolo di bilancio oggi chiamato Laceno d'Oro finanziato con 150mila euro ma coperto da 100mila euro nel bilancio di previsione, e che, dopo l'approvazione in giunta, dovrà passare all'esame dell'aula consiliare e si chiamerà programma attività culturali. Modifica necessaria per evitare, come accaduto nell'ultimo anno, l'utilizzo improprio di fondi destinati al festival del cinema del neoraleasimo per manifestazioni estive come il concertone. I 150mila euro in dotazione al Comune di Avellino saranno quindi utilizzabili per tutte le manifestazioni organizzate da Palazzo di Città, compreso il Natale avellinese. Il Laceno d'Oro, come affermato da Antonio Spagnuolo presidente del circolo Immaginazione, sarà finanziato da un bando al quale l'associazione ha partecipato autonomamente svincolandosi dal Comune.

In aula, sempre dopo il passaggio in giunta, arriveranno modifiche riguardanti anche i fondi per l'edilizia scolastica dove sono stati appostati 150mila euro per la sicurezza finanziati dalla Provincia. Inoltre è stata apportata una modifica sostanziale al progetto per la riqualificazione della Dante Alighieri finanziato con 12 milioni di euro. Per la scuola di via Piave era stato previsto l'abbattimento della palestra e la ristrutturazione dell'edificio, intervento ritenuto, dalla nuova amminisrazione, irrealizzabile stando alle linee guida per accedere al finanziamento che coprirebbe solo una delle due opere: si procederà quindi con la riqualificazione totale.

Ultima variazione riguarderà il Teatro Gesualdo. La Regione Campania ha finanziato come ogni anno 250mila euro per le attività del teatro cittadino, soldi anche questi utilizzati impropriamente in passato per la realizzazione del cartellone: destinati ad eventi gratuiti per gli utenti, il tesoretto regionale finiva invece per essere assorbito dal cartellone e, dunque, finire nelle casse del Teatro Pubblico Campano. La modifica della voce consentirà all'amministrazione comunale di realizzare eventi gratuiti inerenti le attività teatrali sulla scia di quanto già realizzato con la manifestazione "Sipari Aperti" dello scorso anno.

Ultima modifica ilMartedì, 07 Agosto 2018 13:10

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.