Background ADV
  • Lunedì 10 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 03:53

Avellino va in rete con Hearth: presentata l’app per trovare beni, negozi ed eventi

De Angelis: obiettivo mettere insieme le nostre risorse e creare un’unione delle attività produttive. La Stella (Camera di Commercio): finalmente cambia l’approccio. Passiamo dai centri commerciali naturali all’e-commerce

Avellino va in rete con Hearth: presentata l’app per trovare beni, negozi ed eventi

Hearth, un po' terra un po' cuore. In una parola 'focolaio'. Si chiama così la nuova app del Comune di Avellino, finanziata con i fondi dell'Area Vasta, presentata questa mattina in conferenza stampa dagli assessori Maura Sarno e Carmine De Angelis, rispettivamente delegati a attività produttive e fondi europei. Un nuovo supporto dedicato a mettere in rete e valorizzare tutti i beni di Avellino, dai monumenti ai negozi, dagli eventi alla sicurezza.
«L'idea nasce per valorizzare il nostro territorio e non solo. Penso all'Area Vasta su cui molto abbiamo speso come sindaci e amministratori. E' necessario- spiega De Angelis- mettere in rete il Comune con i suoi beni artistici e paesaggistici, ma anche le attività che vi ruotano attorno. L'app è semplice, molto lineare con il facile meccanismo della geo localizzazione, e sarà implementata nel corso del tempo attraverso alcune funzioni determinanti, come l'e-commerce, il tutto senza costi aggiuntivi. L'ente offre gratuitamente a tutte le attività produttive, uno strumento su cui valorizzare, pubblicizzare e commercializzare i propri prodotti». Con un click sarà possibile anche conoscere quali sono gli eventi culturali più vicini. «Uno dei grossi problemi che percepisco come amministratore è la pulviscolarità degli eventi. Troppi eventi spesso coincidenti e non conosciuti. Con questa app sarà possibile localizzare gli eventi, conoscerne luogo e contenuti. Non a caso- aggiunge l'assessore- Due settimane fa ho convocato i sindaci che hanno ricevuto i fondi Poc turismo dalla Regione, proprio per mettere in rete gli eventi finanziati. Sull'app si troveranno tutte le attività finanziate. Il nostro obiettivo è mettere insieme tutto ciò che crea crescita in una comunità. C'è poi il progetto di Agenda digitale che stiamo realizzando in assoluta continuità con chi ci ha preceduti. Sarei assolutamente poco corretto se non ricordassi che si tratta di un progetto del 2015 che parte con l'Area Vasta.
In futuro, grazie alla geo localizzazione, sarà inserita anche la possibilità di chiedere pronto soccorso immediato, pensiamo alla sottoscrizione di appositi protocolli con le forze dell'ordine. Sarà sicuramente uno strumento molto utile anche sotto il profilo della sicurezza».

In sala anche i rappresentanti delle associazioni di categoria. Tra loro, Oreste La Stella presidente della Camera di Commercio che si dice molto soddisfatto: «È un'idea innovativa e finalmente a favore della città di Avellino dopo anni di staticità. Il problema che per troppo tempo ha vissuto la città, è stata la mancanza di proposte e la poca disponibilità al dialogo che avrebbe invece permesso di cercare risposte e mettere in campo tutte le potenzialità che Avellino esprime, a partire dalla capacità imprenditoriale del territorio. Si passa dall'idea dei centri commerciali naturali ad un'applicazione innovativa: il commercio elettronico rappresenta il mondo attuale. Cercare la disponibilità della Camera di Commercio a collaborare su un progetto del genere a favore di tutti gli imprenditori, per agevolare la loro vetrina virtuale e quindi essere concorrenti in maniera corretta con gruppi come Amazon, significa supportare in maniera lineare e adamantina tutte le forze imprenditoriali che esistono in città e che singolarmente non riescono più ad emergere. Il lavoro di gruppo porta sempre a risultati più consistenti. L'impressione è che finalmente è cambiata la logica e l'approccio alle iniziative: sembra che si voglia realmente offrire un servizio alla città e non tenere a bada chi ha idee, come accadeva in passato».

platea

Ultima modifica ilVenerdì, 31 Agosto 2018 20:45

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.