Background ADV
  • Lunedì 24 Settembre 2018 - Aggiornato alle 19:02

C’è vita nell’Eliseo: tre giovani ripresi dalle telecamere all’interno della struttura. L’appello: aiutateci ad identificarli

Il fatto è accaduto intorno alle 23. Il gruppetto ripreso dalla control room della Polizia Municipale, entra ed esce nel giro di pochi minuti. Il comandante Arvonio: abbiamo intensificato i controlli, ora tocca ai cittadini collaborare

C’è vita nell’Eliseo: tre giovani ripresi dalle telecamere all’interno della struttura. L’appello: aiutateci ad identificarli

Porte aperte all'Eliseo. Accade ancora, e neanche a notte inoltrata, che tre ragazzini decidano di fare irruzione all'interno della struttura ma questa volta vengono ripresi dalle telecamere della control room della Polizia Municipale. I tre, come confermato dal comandante Michele Arvonio, sono stati immortalati e, anche grazie all'aiuto della diffusione delle immagini, dovranno essere identificati.

La loro permanenza non avrebbe prodotto grandi danni, hanno solo forzato una porta laterale, posta sul piazzale esterno, e sono rimasti all'interno pochissimi minuti. Non avrebbero rubato nulla, come si evince sempre dalle immagini: i tre entrano ed escono a mani vuote. Una breve permanenza dovuta forse alla paura di essere scoperti. L'occhio elettronico infatti riprende uno di loro mentre corre, dall'interno, con tanto di torcia alla mano, verso l'ingresso principale della struttura dopo il passaggio di un'auto. Ed è proprio lui che sembra essere il più spaventato dei tre: esce via correndo, mentre i suoi due compagni di bravata si limitano ad un passo veloce, premurandosi però di coprirsi con un cappuccio. Uno addirittura torna indietro per chiudere la porta.

Cosa avrebbero voluto o potuto fare all'interno della struttura, resterà un mistero. Quel che è certo è che si tratta dell'ennesimo atto vandalico, o infrazione, subito da quella che fu la casa del Laceno d'Oro e che dovrebbe diventare un centro di cultura cinematografica intitolato a Camillo Marino. Solo due settimane fa ignoti erano riusciti ad entrare all'interno di uno degli uffici del piano terra per rubare un computer ed una stampante.

«Le telecamere di videosorveglianza riprendono tutto, infatti i ragazzi , dopo la rottura del maniglione antipanico, dal lato destro della struttura, lato piazzale , entrano e vi rimangono per circa 5 minuti. Al momento dai primi sopralluoghi sembra non manchi nulla, ma confidiamo e facciamo appello al senso civico dei cittadini- spiega il comandante della Polizia Municipale Michele Arvonio - Facciamo un appello a tutti, chiunque conosca questi "personaggi" immortalati dalle nostre telecamere di videosorveglianza ci faccia sapere, anche in modo anonimo, di chi si tratta. Aiutateci ad identificarli».

Intanto sarà la relazione del responsabile del Comune Villani a chiarire, aggiunge il comandante, «se sia stato o meno asportato qualcosa anche se appare improbabile considerando che escono a mani vuote. Di fatto però l'accesso è avvenuto, come immortalato dalle nostre telecamere che riprendono l'intero perimetro dell'ex Gil. Tutti i beni comunali sono monitorati ed entro la fine dell'anno avremo una videosorveglianza ancora più efficiente».

Ultima modifica ilGiovedì, 13 Settembre 2018 19:51

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.