Background ADV
  • Lunedì 10 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 02:51

Città, dopo la sfiducia Controvento rilancia il suo impegno

Città, dopo la sfiducia Controvento rilancia il suo impegno

«La nuova fase che si è aperta ad Avellino - con la sfiducia all'amministrazione di Vincenzo Ciampi, la nomina del commissario prefettizio e le elezioni amministrative anticipate alla prossima primavera – conferma tutte le ragioni per cui "Controvento" è sorta: essere, cioè, un'associazione di impegno politico e culturale con l'obiettivo di ridefinire la priorità delle questioni che interessano la comunità, di aprire intorno a essere spazi di riflessione, studio e partecipazione, di consegnare all'opinione pubblica proposte e progetti in grado di delineare una nuova prospettiva per la città. Non altro. Così come annunciato nell'appuntamento di presentazione dell'associazione al Circolo della Stampa, il comitato promotore di "Controvento" ha ribadito che soprattutto di questo ha bisogno Avellino: non di una campagna elettorale che si riduca all'ennesimo teatrino con personaggi ormai logori e svuotati di senso, mettendo in campo coalizioni che in nome del civismo interpretino l'antico e insopportabile spettacolo del trasformismo senza la benché minima attenzione verso i problemi della collettività. Avellino ha invece necessità di avviarsi lungo una strada diversa, che è quella che "Controvento" ha disegnato come proprio percorso. Si tratta di una pratica di militanza civile che intende dare un significato autentico all'agire politico nella città e che quindi non può confondersi con lo spento spettacolo di una competizione animata da rancori, promesse, mediocrità e bugie. "Controvento" ha quindi scelto di dare inizio al suo programma con un convegno dedicato al tema dei servizi alla persona ad Avellino, per ragionare insieme sulla emergenza sociale in città e sottrarla alle consuetudini clientelari che rischiano anche ora di avvilirla nel sistema delle antiche elargizioni».

E' quanto si legge in una nota stampa dell'associazione che, intanto, ha designato i suoi organismi dirigenti. Presidente Generoso Picone, vicepresidente Gennaro Bellizzi, segretario Antonio Boccella, tesoriere Silvano Bello. Il comitato promotore dell'associazione svolgerà anche il compito di comitato direttivo.

Ultima modifica ilMercoledì, 05 Dicembre 2018 21:15

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.