Background ADV
  • Domenica 24 Febbraio 2019 - Aggiornato alle 06:48

Autismo, i genitori chiedono dignitĂ  per i figli ma sui servizi hanno posizioni differenti. L'Asl convoca tutti

Dopo un primo confronto, la direttrice dell'Asl Maria Morgante convoca un tavolo tecnico. Il bando per la gestione del centro di Sant'Angelo dei Lombardi divide associazioni e genitori

Autismo, i genitori chiedono dignità per i figli ma sui servizi hanno posizioni differenti. L'Asl convoca tutti

Nessuno resti escluso. E' questo che chiedono i genitori con figli autistici alla dirigente dell'Asl Maria Morgante che ha incontrato i rappresentanti delle associazioni Inau, Angsa, Aipa, Amaranto ed alcuni genitori. Le preoccupazioni sono sorte dopo l'emanazione del bando per la gestione del centro di Sant'Angelo dei Lombardi ritenuto per alcuni totalmente inidoneo e da rifare e per altri una base da cui partire. Le parti si riaggiorneranno il prossimo 12 febbraio insieme ai presidenti dei piani di zona, al provveditore agli studi e tutti i soggetti istituzionali coinvolti per la costituzione di una rete integrata di interventi a favore dei soggetti affetti da disturbo dello spettro autistico. "L'assistenza va programmata seconda la scienza, la delibera delude tutte le nostre aspettative nonostante la documentazione presentata" afferma Claudio Saturno in rappresentanza dei genitori. "Avevamo diffidato l'Asl per un confronto che non c'è stato. Parte del finanziamento viene dirottato un centro che prevede l'internamento dei ragazzi a Sant'Angelo dei Lombardi. Sono soltanto 30 posti letto. Dopo i 12 anni escono dai trattamenti, ma fino a 18 anni devono essere accompagnati e non rinchiusi in un centro come quello di Sant'Angelo. Il bando - continua Saturno - prevede di affidare tutti i servizi ad un solo gestore in un solo luogo, noi avremmo voluto poter scegliere dove e a chi affidare i nostri figli. Chiederemo di annullare la delibera ed un tavolo tecnico di confronto".  Il rinvio c'è stato e la notizia è accolta favorevolmente dall'associazione Amaranto come spiega Rocco Urciuoli. "Non ritengo che gli interlocutori al tavolo siano animati al desiderio di non dare una risposta alle istanze dei genitori. Ritengo che non hanno spazi di manovra adeguati. Abbiamo verificato una maggiore presa di coscienza della condizione delle famiglie e dei limiti del sistema pubblico. Il bando è migliorabile ma non è totalmente da buttare". La posizione dell'associazione è differente rispetto a quella dei genitori e dell'associazione Aipa "In sede di comitato tecnico ci riserviamo di articolare le nostre osservazioni. Abbiamo appreso con interesse l'apertura del direttore dell'Asl, riteniamo faccia bene a precisare meglio elettivamente a chi si rivolge il centro di prossima apertura a Sant'Angelo dei Lombardi. Quel centro deve essere fruito in maniera prioritaria da soggetti che risiedono in comuni circostanti. Ci chiediamo, se ciò non fosse, quale carico avrebbero quotidianamente ragazzi e bambini per andare in quelle zone constata la viabilitĂ , le distanze, l'alternanza delle stagioni". PerplessitĂ  che saranno rappresentate nel prossimo incontro "quel bando – chiarisce Urciuoli – seppur non condivisibile appieno riteniamo possa esser interessante ai fini dell'emanazione di quello che potrĂ  interessare il centro di Valle. Il progetto dovrĂ  essere altrettanto adeguato e dotato finanziariamente". In queste settimane non sono mancati scontri verbali tra le associazioni sulla gestione dei centri "rispettiamo la posizione di tutti, la nostra associazione è stata collericamente attaccata da Elisa Spagnuolo presidente dell'Aipa. Noi rappresentiamo equidistanza dagli interessi di natura patrimoniale legata al progetto che probabilmente a chi alza la voce stanno a cuore". Il pensiero va agli operatori che in questi mesi silenziosamente hanno assistito i soggetti autistici. "Nota di merito alla cooperativa Pianeta Autismo, in maniera rituale presa di mira dall'Aipa. Da anni erogano un servizio pubblico essenziale nei confronti di 20 soggetti autistici ed è stato fatto di tutto per ostacolarne il rinnovo oltre al pagamento degli stipendi. Siamo addolorati da determinate affermazioni pubbliche da chi pensa di mantenere un diritto con criteri monopolistici perdendo la calma discreditando gli altri. Si dia una regolata, la sua voce non deve sopraffare la voce degli altri, e deve essere rispettosa delle dialettiche che si pongono in questo mondo". 

Della coop Pianeta Autismo fa parte Attilio Ventola "ognuno deve dare il proprio contributo in questa fase, ma nessuno può pensare di dire all'Asl cosa fare. Demonizzare il bando è stato forse un po' eccessivo ed anche se nel verbale viene chiesto il ritiro, noi abbiamo sottolineato che tutto può essere migliorabile ma non si può buttare a mare tutto e perdere altro tempo". All'Asl viene riconosciuto il merito di aver aperto al confronto "certo il ragionamento poteva essere avviato prima, ciò non toglie che è stato avviato e che se gli animi sono più sereni e meno personalistici all'interno delle discussioni c'è da fare". La tipologia degli interventi previsti ed il numero di ore vengono contestati "le risorse sono quelle, bisogna ottimizzare e coprire tutto. Viene richiesto di inserire la formazione degli operatori e si fa finta di non sapere che all'Irfid vengono formati i migliori operatori nazionali grazie al progetto dell'Asl con l'Aias di Cicciano". Pe Ventola la distanza è un problema ma sormontabile "nel bando è previsto il servizio navetta" mentre si potrebbe fare di più sui giorni di residenza "il sabato è praticamente inutile, è solo mezza giornata e con due viaggi". Il percorso per i ragazzi che escono dall'Aba sarà applicato "cambiano le modalità, il protocollo del metodo Aba è scientificamente provato fino ai 12 anni, ma dopo ai ragazzi è garantita la terapia e l'assistenza". La presenza della cooperativa alla riunione è stata criticata "ci potrebbe anche stare se non diventano polemiche personali. Siamo gli unici operatori, assistiamo 18 ragazzi. Facciamo camminare le cose e cerchiamo di non distruggerle".

Ultima modifica ilVenerdì, 08 Febbraio 2019 09:19

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.