mercoledì 30 luglio 2014 | Imposta come Homepage | Aggiungi ai preferiti | Facebook
Antica Abellinum, il Tar di Salerno assegna terreni ai Dello Iacono
* .*Nuovo capitolo giudiziario del lungo braccio di ferro tra la Soprintendenza per i Beni Archeologici di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta e la famiglia Dello Iacono, sulla proprietà dei terreni sui quali sorgono gli scavi dell'Antica Abellinum. Il Tar di Salerno ha emesso una sentenza che vede soccombente la Soprintendenza ai Beni Archeologici di Avellino e Salerno, disponendo la restituzione dei terreni di via Manfredi e della Civita, ai proprietari Dello Iacono. Quest'ultimi erano ricorsi al Tar, dopo il provvedimento di acquisizione coattiva da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali del febbraio 2009.
"Dobbiamo mobilitarci nuovamente per tutelare l'antica Abellinum, patrimonio storico e archeologico di Atripalda, della provincia di Avellino, ma anche e soprattutto di tutto il Paese", così il sindaco di Atripalda, Aldo Laurenzano. "Una sentenza che mi lascia sconcertato e che non deve passare sotto silenzio - continua il sindaco - approfondiremo le motivazioni di questa decisione, invitando il Ministero per i Beni e le Attività culturali, a trovare una soluzione che possa preservare il nostro patrimonio collettivo. Ho intenzione di coinvolgere su questa problematica tutti i capigruppo consiliari, giacché è una questione che deve interessare tutta la cittadinanza. Purtroppo, in questa querelle, l'Amministrazione comunale non ha poteri e voce in capitolo, ma non posso certo rimanere a guardare in silenzio. Dispiace, soltanto, aver appreso con oltre dieci giorni di ritardo da parte della Soprintendenza, la decisione del Tar". Il sindaco ha incontrato il consigliere provinciale Salvatore Biazzo che seguirà la vicenda, coinvolgendo anche il vicepresidente della Regione Campania, Giuseppe De Mita. Potrebbero esserci sviluppi in tal senso nelle prossime ore.
Particolarmente elaborata e dettagliata, la sentenza del Tar di Salerno (la num. 570/11) annulla il provvedimento di acquisizione del terreno, adottato il 25 febbraio del 2009 dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, sulla base della dichiarazione di illegittimità costituzionale dell'art. 43 del T.U. espropri, pronunciata dalla Corte Costituzionale con la sentenza n.293/10.
Non solo, il provvedimento ordina la restituzione del terreno ai proprietari Dello Iacono e nomina un Commissario ad acta per l'ipotesi di mancata restituzione spontanea (Il commissario ad acta, nominato per eseguire la sentenza del Tar, restituirà i terreni ai proprietari il prossimo 17 maggio alle ore 12, presso la proprietà Dello Iacono in Atripalda, alla via Civita).
L'Avvocatura Generale dello Stato ha comunicato la sentenza alla Soprintendenza Archeologica di Avellino con una propria nota, nella quale suggerisce alla stessa Soprintendenza di attivare una nuova procedura espropriativa, legittimata dal fatto che sul terreno in questione siano state rinvenute emergenze archeologiche e ci siano i presupposti della pubblica utilità.
(mercoledì 11 maggio 2011 alle 14.21)
Sindaco: Paolo Spagnuolo
Popolazione: 11470 abitanti
Altezza: 286
CAP: 83042
Km da: Avellino 4
Prefisso tel.: 0825
Mercato: giovedì
Muretto Comunication S.r.l.
© 2011 ilCiriaco. All Rights Reserved.   --- Gerenza ---

Tel: 08251912551 Tel&Fax: 08251912594 Mail: redazione@ilciriaco.it
Il materiale pubblicato, pur essendo di dominio pubblico, non puo' in nessun modo essere utilizzato.
La copia o riproduzione di testi e foto senza il consenso scritto della redazione di Il Ciriaco.it e' vietata!