Background ADV
  • Mercoledì 19 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 04:56

Avellino, sgominata piazza di spaccio: 6 persone in manette

La squadra mobile ha eseguito sei misure cautelari emesse dalla Procura della Repubblica

Avellino, sgominata piazza di spaccio: 6 persone in manette

La squadra Mobile della Questura di Avellino ha debellato una piazza di spaccio in città e comuni dell'hinterland. Le indagini degli agenti hanno portato all'arresto di sei persone tutte residenti tra Avellino e Provincia. La Procura della Repubblica – riporta il quotidiano il Mattino - ha emesso sei misure cautelari in carcere nei confronti degli avellinesi Carmine Cucciniello, 66 anni titolare di un bar in città e già pregiudicato; ed il figlio Bruno Cucciniello di 44 anni titolare di distributori di benzina; Carmine Barbieri 41 anni di Avellino; Orlando Sebastiano Teresi 38 anni nato a Palermo ma residente ad Avellino; Giulio Acierno 60 anni residente di Forino già noto alle forze dell'ordine e la compagna Annunziata Cirillo di Caivano e residente a Bellizzi Irpino.

Gli arresti sono avvenuti ieri mattina all'alba dopo due anni di indagini condotte dagli agenti della squadra Mobile diretti da Michele Salemme. Gli arrestati erano dediti principalmente allo spaccio di cocaina ed utilizzavano termini evasivi con riferimenti alimentari per la cessione della sostanza come evidenziato dalle intercettazioni telefoniche. Appostamenti e pedinamenti hanno portato alla luce diversi episodi di cessione delle sostanze, minacce a clienti tra cui anche un avvocato avellinese iscritto al foro di Napoli.

La piazza di spaccio era gestita principalmente da Acierno, Bruno e Carmine Cucciniello. Cirillo, giĂ  sottoposta agli arresti domiciliari per lo stesso reato, aveva il compito di rifornire di droga i corrieri Cirillo e Barbieri.
In particolare Acierno oltre a gestire la piazza di spaccio si preoccupava di "chiamare" i clienti in ritardo con i pagamenti minacciandoli. Tra questi, come giĂ  accennato, anche l'avvocato avellinese. Le indagini sono partite dagli arresti avvenuti due anni fa di Bruno e Carmine Cucciniello in due episodi diversi. Al primo vennero rinvenuti nel bar che gestisce oltre 100 grammi di hashish; mentre il secondo fu arrestato dopo un seguimento con 100 grammi di cocaina.

Ultima modifica ilMercoledì, 10 Ottobre 2018 16:52

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.