Background ADV
  • Lunedì 10 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 03:02

Assalto sull’Avellino Salerno, Cantelmo: è stata una dichiarazione di guerra. Le istituzioni si rendano conto che esiste anche l’Irpinia

Il Procuratore della Repubblica commenta il far west che ieri ha messo in pericolo la vita di decine di automobilisti rei di trovarsi nei pressi del blindato preso di mira da un commando di venti rapinatori

Assalto sull’Avellino Salerno, Cantelmo: è stata una dichiarazione di guerra. Le istituzioni si rendano conto che esiste anche l’Irpinia

"È stata una dichiarazione di guerra alle istituzioni, visto che i rapinatori si sono esposti armati contro carabinieri e poliziotti, ma anche contro la collettività considerando che tanti cittadini comuni si sono visti i mitra puntati in faccia, hanno dovuto abbandonare le loro auto, sono rimasti bloccati sulla strada per ore". Il Procuratore della Repubblica Rosario Cantelmo commenta così quanto avvenuto ieri mattina lungo il raccordo autostradale Avellino-Salerno divenuta per mezzora circa un vero e proprio campo di battaglia con colpi di kalashnikov sparati contro i militari, auto incendiate, e proiettili lungo tutto il tratto (leggi qui).

Il capo degli inquirenti avellinesi, intervenuto sul posto personalmente insieme al sostituto Roberto Patscot, oggi dichiara ai microfoni di TeleNostra: "dopo quanto accaduto, spero che qualcuno cominci a capire che questo territorio ha bisogno di attenzione e che le istituzioni si rendano conto che esiste anche la provincia di Avellino con tutta una serie di criticità da affrontare e risolvere. Quella messa in campo ieri è stata una vera e propria tattica militare con uno schieramento di forze forse inaspettato, ma non è una novità. Svegliamoci e iniziamo a capire che dobbiamo fare i conti anche con queste realtà. Da parte mia nessun appello, pongo solo un problema che riguarda le difficoltà nel contrasto alla delinquenza su questo territorio. La presenza costante della droga, ad esempio, deve essere un campanello d'allarme. Le istituzioni hanno tutte le capacità per capire quali sono i problemi che noi proviamo ad affrontare e combattere".

Ultima modifica ilMercoledì, 05 Dicembre 2018 21:12

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.