Background ADV
Notice
  • Simple Image Gallery Pro Notice: Joomla!'s /cache folder is not writable. Please correct this folder's permissions, clear your site's cache and retry.
  • Domenica 24 Febbraio 2019 - Aggiornato alle 05:51

Premio Nicola Vietri: a Filomena D'Andrea e Michele De Maio la prima edizione del riconoscimento

Un premio alla memoria dello storico preside avellinese Nicola Vietri, scomparso lo scorso anno, per omaggiare le personalitĂ  irpine che nel 2015 si sono distinte in ambito culturale, artistico e civile.

A riceverlo per la prima volta, nell'ambito della settima edizione della manifestazione “Terrafuoco”, sono stati l'artista Filomena D'Andrea (voce ed anima dei Makardìa) ed il sindaco di Calitri Michele De Maio.

Ad insignirli dell'onorificenza Massimo Vietri, figlio del compianto Nicola, con un'opera in vetro realizzata dal maestro Giuseppe Rubicco consegnata ai vincitori nel corso una partecipata cerimonia tenutasi presso la sede dell'associazione “Piano Terra” di Vico Materdomini, nel cuore del Centro storico cittadino.

Un'occasione per ripercorrere le principali tappe di vita del professor Vietri, da sempre diviso tra cultura, politica e civismo.

Toccante il ricordo del figlio Massimo, che ha voluto ricordarne i valori con le sue parole: “considerare la comunità come parte di se stessi, contribuirne attivamente alla crescita perseguendo con ogni mezzo lecito lo scopo del miglioramento della condizione umana, senza tentennamenti, perché è negli indugi e nella vaghezza intellettualistica che si annida ogni debolezza. Con semplicità e chiarezza, la massima ambizione dell'educatore è sempre stata quella di fornire a tutti, indistintamente, i mezzi per appropriarsi di una conoscenza artistico culturale mai fine a se stessa ma in contiguità con ideali e passione civile, perché è soltanto in queste forme di autodeterminazione che trova compimento la pienezza dell'essere, che si oppone alla pochezza dell'avere”.

Parole di encomio, ovviamente, quelle rivolte innanzitutto ai premiati: â€śFilomena è un'artista poliedrica, rigorosa e potente, capace di una scrittura estremamente musicale e dotata di una voce autentica che porta con se un mondo antico. Un'irpina militante che, con forza, racconta la vita della sua terra in lingua dialettale, affermandosi anche nel campo della letteratura dove conferma una notevole capacitĂ  narrativa. Una vera e propria perla irpina”.

Non meno cariche di stima e gratitudine quelle riservate al sindaco di Calitri Michele De Maio: ”Partendo dalla sua decennale storia di ambientalista militante, da sempre in prima linea sulle battaglie per il rispetto del territorio, continua ad opporsi alla devastazione ambientale vestendo i panni di amministratore, affermandosi oggi come uno dei migliori riferimenti istituzionali della comunitĂ  irpina”. 

Ultima modifica ilMartedì, 02 Febbraio 2016 17:51

Galleria immagini

{gallery}15120{/gallery}

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.