Background ADV
  • Mercoledì 26 Settembre 2018 - Aggiornato alle 06:27

Il «Cimarosa» incontra la città per la settimana della musica da camera

50 allievi protagonisti tra Roseto, Moscati e Conservatorio

Il «Cimarosa» incontra la città per la settimana della musica da camera

Tre giornate dedicate al repertorio cameristico europeo. Tre esibizioni in tre location della cittĂ  ad opera dei migliori strumentisti allievi del Conservatorio.

Mercoledì 18, giovedì 19 e venerdì 20 aprile, torna «La settimana della Musica da Camera», il consolidato progetto cameristico organizzato dal Conservatorio «Cimarosa» di Avellino, presieduto da Luca Cipriano e diretto da Carmelo Columbro, giunto ormai alla settima edizione che, quest'anno, avrà una formula itinerante e toccherà strutture assistenziali e sanitarie di prim'ordine della città di Avellino come la Casa Albergo Roseto e l'Ospedale «San Giuseppe Moscati», per avere il suo momento conclusivo all'interno dell'Auditorium «Vitale» di piazza Castello.

La tre giorni di concerti che si terranno nell'Auditorium della Casa Albergo Roseto (mercoledì 18 alle ore 16:30), nell'Aula Magna della Città ospedaliera (giovedì 19 alle ore 16) e nell'Auditrorium del Conservatorio (venerdì 20 alle 20:30), vedrà 50 tra i migliori allievi del «Cimarosa», eccellenze in tutti gli strumenti, presentare ad un pubblico variegato e trasversale brani tratti dal più importante repertorio cameristico europeo.

«In un momento di crisi economica e di valori ma soprattutto di sofferenza nel non riuscire a riconoscere concreti e profondi punti di riferimento, il nostro Conservatorio ripropone l'idea di mettersi insieme per fare musica, in modo da ricordare a tutti e soprattutto a noi stessi che l'unione e la solidarietà possono ancora consentirci di avere e dare una speranza di un futuro migliore alle nuove generazioni – affermano i maestri Massimo Testa, Pierfrancesco Borrelli, Antonello Cannavale, Simonetta Tancredi, Antonio Bossone animatori della rassegna – Da qui la volontà nata dalle nostre classi, e fortemente voluta e supportata dalla presidenza e dalla direzione dell'istituzione, di concentrare in una breve ma intensa rassegna la proposta di repertori ampi e variegati dedicati alla musica da camera, col rinnovato intento programmatico di certo pretenzioso ma illuminante che prende corpo nel sottotitolo "Insieme in Europa"».

La rassegna, inoltre, coordinata dal maestro Massimo Testa, si declinerà anche attraverso tre matinée dedicate alle Scuole con prove aperte a tutta la città di Avellino, che saranno ospitare all'interno dell'Auditorium di piazza Castello dalle 10 alle 13 nei tre giorni della rassegna.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.