Background ADV
  • Venerdì 26 Aprile 2019 - Aggiornato alle 05:42

Il Club Inner Wheel compie venticinque anni. Il saluto della presidente Rosa Schettini

Il Club Inner Wheel compie venticinque anni. Il saluto della presidente Rosa Schettini

Domenica 6 maggio il Club Inner Wheel di Avellino C.A.R.F. festeggerĂ  i suoi venticinque anni e lo farĂ  con un evento in programma all'Hotel de La Ville.

La Presidente Rosa Schettini Iaverone ripercorrerĂ  la storia del Club in un coinvolgente momento di incontro tra ricordi e service realizzati. L'Associazione ha avuto sempre una particolare attenzione per le famiglie di portatori della sindrome di Asperger. ParteciperĂ  la famiglia rotariana, la Presidente Nazionale Isabella Romano Rizzo, la Governatrice del Distretto 210 Irene Ficociello Calzetta, la Past Governatrice Bettina Lombardi, il Presidente del Rotary di Avellino dottor Giuseppe Galasso, il sindaco Paolo Foti, AutoritĂ  Innerine e le Socie dei vari Club della Campania, Puglia e Basilicata.

Ad allietare la giornata, il concerto di Giulia Buccarella, docente di violino e concertistica presso il Conservatorio di Bari. Nata in una famiglia di artisti, Buccarella suona in tutta Europa come solista e in duo da camera, violini e pianoforte. Dal 2003 è direttore artistico della Stainer e suo marito, Jaques Poullot è il presidente. Ad accompagnare la violinista, Maria Gabriella Bassi, pianista e docente. In contemporanea alle musiche, il maestro Giuliano Ottaviani, le cui opere sono conosciute in tutto il mondo.

Un'intera giornata che inizierà alle 9,30 con i saluti delle autorità e proseguirà fino a sera. L'evento che celebra il 25esimo compleanno dell'associazione, coincide con il saluto della presidente Schettini Iaverone. «Ringrazio le socie che per ben sei volte mi hanno dato la possibilità di fare da guida dell'associazione. Ora però è giunto il tempo di passare il testimone» commenta la presidente uscente. Fondata il 23 aprile del 1993 da ventiquattro socie mogli dei rotariani, l'associazione, prosegue Schettini Iaverone «ha da sempre promosso i valori dell'amicizia e della solidarietà, e collabora con il Rotary ed altre realtà in un percorso che ci ha visto al fianco, in particolare, delle famiglie con bambini affetti da sindrome di autismo. Ci siamo sempre contraddistinte nella vicinanza alle categorie più deboli e più svantaggiate, e mi auguro di aver svolto al meglio il ruolo di rappresentanza di un'associazione attenta al territorio e a tutti ciò che riguarda le famiglie, i bambini e gli anziani».

Ultima modifica ilGiovedì, 03 Maggio 2018 17:55

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.