Background ADV
  • Lunedì 10 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 03:01

LegalitĂ , onestĂ  e poesia: il Papavero saluta il 2018 con Taranto, Troisi e tanti altri

  • di Antonio Severino
  • 0 commenti
Legalità, onestà e poesia: il Papavero saluta il 2018 con Taranto, Troisi e tanti altri

Sono l'onestĂ  e l'etica le due virtĂą che la casa editrice il Papavero ha deciso di celebrare quest'anno per chiudere in bellezza il 2018.

Grazie alla disponibilità del sindaco, Pasquale Giuditta, sarà Summonte, uno dei borghi più belli d'Italia, già addobbato nella sua veste natalizia, la cornice che ospiterà, giovedì 6 dicembre alle ore 18:00, la presentazione del libro "Io non voglio dimenticare", ultimo lavoro di Corrado Taranto edito da Il Papavero.
In presenza dell'autore, figlio del grande caratterista Carlo Taranto e nipote di Nino (una delle spalle storiche del grande Totò), verrà illustrato il suo ultimo lavoro scritto, trasposizione di un suo spettacolo teatrale che, da circa un anno, mette in scena nelle varie scuole italiane per far conoscere la figura di Giancarlo Siani, giornalista vittima della camorra per non aver mai rinunciato alla sua autonomia e alla sua missione della ricerca della verità.

Ad affiancare Corrado Taranto ci saranno l'avvocato Rosanna Nevola e l'editore Donatella De Bartolomeis per intavolare una riflessione sulle questioni della legalitĂ  e dell'etica professionale.

Alla presentazione seguiranno le premiazioni di "Radici poetiche a Massimo Troisi" che quest'anno vedranno delle importanti novità. Oltre ai riconoscimenti conferiti ai tre finalisti, saranno omaggiati di pergamena tre personaggi, il cui profilo si è distinto per coraggio, onestà e professionalità. I nomi saranno resi pubblici subito dopo la premiazione. Il premio, istituito nel 2012 con il consenso di Rosaria Troisi, sorella di massimo e madrina ufficiale del concorso, si fregia sin da subito di un grande riconoscimento: Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha conferito alla rassegna "le radici poetiche del linguaggio subalterno" – per l'anno 2012 una propria medaglia di rappresentanza.

Altra importante novitĂ  del 2018, l'artista Angela Ruggiero e l'ass.ne Irpinia Art Music Accademi, nell'ambito del concorso, assegnerĂ  un premio speciale.
Si prospetta una serata interessante per contenuti ma anche estremamente emozionante che si concluderà, come vuole la tradizione del periodo con un brindisi e gli auguri di Natale con scrittori, artisti e amanti del bello, perché l'irpinia è anche cultura in tutte le sue emanazioni.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.