Background ADV
  • Domenica 20 Maggio 2018 - Aggiornato alle 13:39

Autismo, l’Asl istituisce un’equipe ad hoc

Autismo, l’Asl istituisce un’equipe ad hoc

«Sulla scorta di una storica progettualità dell'Asl di Avellino a favore dell'autismo, l'azienda ha inteso potenziare il proprio assetto organizzativo agli utenti affetti da DSA (Disturbi dello Spettro Autistico) attraverso servizi e strutture ad hoc. Dei circa 250 utenti affetti da DSA in carico, l'Asl ha previsto una serie di interventi a seconda delle fasce d'età, attivando specifiche progettualità (linea progettuale regionale n. 134 – "Progetto Autismo" e Obiettivi aziendali di Potenziamento della rete assistenziale nell'area infanzia e adolescenza e nella fase di passaggio nell'età adulta)». E' quanto si legge in una nota dell'Azienda sanitaria di via Degli Imbimbo.
Di seguito gli interventi previsti dall'Asl per gli utenti affetti da disturbi dello spettro autistico:
- Per la fascia 0-6 anni: dai 37 utenti già in trattamento si arriverà a 60, includendo quelli attualmente in lista d'attesa.
- Per la fascia 7-12 anni: l'equipe multidisciplinare istituita ad hoc (che comprende neuropsichiatra infantile, psicologo, psicomotricista, educatore professionale, logopedista) attiverà una serie di interventi in rete con pediatri e medici di base, operatori dei servizi, istituzioni e familiari.
- Per la fascia 13-18 anni: oltre agli interventi dell'equipe multidisciplinare, l'Asl ha previsto all'interno del Centro diurno situato presso il P.O. "Criscuoli" di Sant'Angelo dei Lombardi, laboratori che incrementano le abilità cognitive, l'area della socializzazione, l'area della comunicazione e dell'autoaccudimento; nell'attesa dell'apertura del centro diurno, continueranno i laboratori clinici dell'autismo attualmente già attivi anche accogliendo ulteriori utenti.
- Per la fascia over 18: oltre agli interventi dell'equipe multidisciplinare, sarà attivato un modulo per giovani adulti presso il Centro diurno di Sant'Angelo dei Lombardi, che ospiterà gli utenti per i laboratori; intanto, saranno attivate già da aprile attività ambulatoriali da parte di due psichiatri, specialisti anche in neuropsichiatria infantile, uno per l'Alta Irpinia e l'altro per la città e l'hinterland, per la presa in carico degli utenti nella fase di passaggio all'età adulta.
Per l'inclusione sociale l'Asl ha previsto una progettualità con n. 8 borse di lavoro. Ai fini del potenziamento della rete assistenziale offerta ai minori l'Asl ha previsto, inoltre, all'interno della rete la possibilità di interventi sull'emergenza psichiatrica in adolescenza con l'attivazione di un posto in day hospital presso il P. O. di Solofra.
Come iniziative formative, saranno attuati corsi specifici sui disturbi dello spettro autistico per pediatri e medici di base e operatori del Dipartimento di Salute Mentale, e un convegno internazionale con autorevoli esperti del settore in programma nel mese di giugno.
Infine, sono stati istituiti n. 3 nuclei interdistrettuali (Avellino-Monteforte-Baiano; Atripalda; Ariano Irpino-Sant'Angelo dei Lombardi) di Neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.