Background ADV
  • Martedì 16 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 08:18

Un milione di euro per progetti sul sociale: sei i finanziamenti all’Irpinia

Dalla Regione via libera all'ammissione anche per "Donne Smart", programma presentato dal Comune di Avellino

Un milione di euro per progetti sul sociale: sei i finanziamenti all’Irpinia

Un milione e centoventiduemila euro di finanziamenti per progetti di natura sociale. A tanto ammonta l'erogazione di risorse che la Regione Campania ha riservato a sei progetti made in Irpinia su un totale di ventuno proposte ammesse all'avviso pubblico Accordi territoriali di genere, nell'ambito dei Por Fse Campania 2014/20.

Si tratta dell'ammissione a finanziamento della seconda tranche di proposte progettuali che vede l'assegnazione di 156, 854mila euro a Percorsi consorzio irpino cooperative sociali della Caritas Avellino per il progetto Sistema Irpinia Lavoro e Conciliazione, 175mila euro al consorzio Tek-Form di Conza della Campania per il progetto #Liberedi, 199,612mila euro al Comune di Monteforte per il programma Sfida, 193,627mila euro per Worker Her of Life presentato da Assel-Assistenza e Lavoro cooperativa sociale, 198,693mila euro al Comune di Chiusano San Domenico per il progetto S.O.L.E e infine al Comune di Avellino 198,870mila euro per il programma Donne Smart.

Le risorse a disposizione, tre milioni e 900mila euro, sono a valere sull'asse I Occupabilità (OT 8), Obiettivo Specifico 3 "Aumentare l'occupazione femminile" Azioni 8.2.2 e 8.2.6 - dell'Asse II Inclusione Sociale (OT 9), Obiettivo Specifico 9 "Aumento/consolidamento/qualificazione dei servizi di cura socio-educativi rivolti ai bambini e dei servizi di cura rivolti a persone con limitazioni dell'autonomia e potenziamento dell'offerta di servizi sanitari e sociosanitari territoriali", Azioni 9.3.3 e 9.3.4 del POR Campania FSE 2014-2020.

I beneficiari del finanziamento dovranno provvedere, entro 30 a sottoscrivere un Accordo Territoriale di Genere nella forma dell'ATS, un passaggio necessario per la sottoscrizione dell'atto di concessione, così come la verifica, effettuata dagli uffici competenti, della comunicazione antimafia, del DURC e della visura camerale.

Ultima modifica ilMartedì, 09 Gennaio 2018 10:29

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.