Background ADV
  • Sabato 27 Maggio 2017 - Aggiornato alle 08:20

Lavoro: 25mila euro a fondo perduto per i disoccupati che aprono un’attività

Beneficiari della sovvenzione della Regione Campania i disoccupati a cui è scaduta anche la cassa integrazione. Previsti anche corsi di orientamento

Lavoro: 25mila euro a fondo perduto per i disoccupati che aprono un’attività

Una nuova misura della Regione Campania premia gli ex percettori di ammortizzatori, attualmente senza reddito e residenti in Campania, che manifestano la volontà di intraprendere l'attività di impresa, attraverso una sovvenzione di 25.000 euro pro – capite e di percorsi di orientamento e accompagnamento all' avvio dell' attività.

Beneficiari dell' iniziativa sono dunque tutti i soggetti ex percettori di indennitĂ  di mobilitĂ  ordinaria o in deroga, il cui trattamento risulti essere scaduto negli anni dal 2013 al 2017 e gli ex percettori di Disoccupazione Ordinaria con requisiti normali, ASPI, MINIASPI, NASPI e trattamenti di Disoccupazione "Edile", la cui scadenza del periodo di fruizione sia intervenuta a partire dall'anno 2012 e fino al 2017.

La realizzazione dell' iniziativa deve avvenire esclusivamente nella forma di ditta individuale o di cooperativa e dovrà avere sede legale e operativa in Campania. Sono ammissibili al contributo le spese relative all'acquisto di attrezzature ed altri beni materiali e immateriali nonché, per il primo anno di attività, le spese relative all' acquisto di materie prime, semilavorati, utenze e canoni di locazione di immobili.

Al fine di supportare i proponenti a predisporre il proprio progetto di auto impiego, la Regione metterĂ  a disposizione un servizio di orientamento e accompagnamento alla progettazione presso i Centri per l' Impiego campani, articolato in:

- Screening dei profili professionali e delle competenze dei potenziali beneficiari dell'intervento

- Incontri collettivi di formazione

- Colloqui personalizzati e consulenza specialistica sulla stesura del progetto

La domanda di contributo dovrĂ  essere inviata per via telematica attraverso un' apposita piattaforma predisposta da Sviluppo Campania, la quale si occuperĂ  anche della valutazione dei progetti attraverso un esame di merito basato sui seguenti criteri di valutazione:

- Coerenza tra il progetto di autoimpiego e le competenze del proponente

- Adeguatezza del progetto al mercato di riferimento

- Sostenibilità economico – finanziaria

Per maggiori informazioni sull' incentivo è possibile contattare lo studio:

dottoressa Flavia Stanco
Avellino - via Partenio n. 50
Contatti: 3382354353
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
 
Ultima modifica ilLunedì, 24 Aprile 2017 10:57

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.