Background ADV
  • Mercoledì 23 Agosto 2017 - Aggiornato alle 02:39

In treno da Avellino a Napoli dall'11 settembre: una sola corsa per 145 fortunati e senza collegamenti

In via sperimentale fino a dicembre la nuova tratta voluta dalla Regione Campania. Ad oggi non ci sono mezzi pubblici che collegano Avellino a Borgo Ferrovia per l’orario di partenza

In treno da Avellino a Napoli dall'11 settembre: una sola corsa per 145 fortunati e senza collegamenti

"Dal prossimo 11 settembre Trenitalia offrira' due nuovi collegamenti feriali fra Avellino e Napoli. Un treno al mattino in partenza alle 6.20 dal capoluogo irpino con arrivo a Napoli Centrale alle 7.50, fermate intermedie a Solofra, Montoro-Forino, Mercato San Severino, Nocera Inferiore e Pompei.

Uno al pomeriggio in partenza da Napoli alle 17.02 con arrivo ad Avellino alle 18.30. stesse fermate intermedie del collegamento del mattino. "Orari su misura per i pendolari - secondo una nota - e tariffe competitive rispetto all'auto. Il costo del biglietto di corsa semplice sara' di 4,70 euro, (5,50 quello a tariffa integrata); l'abbonamento mensile sulla relazione Avellino - Napoli e' di 86 euro".

I nuovi collegamenti saranno effettuati con treni Minuetto per un totale di 145 posti a sedere offerti. Il servizio sarĂ  sperimentale fino al cambio orario di dicembre e sara' confermato in base agli indici di affluenza registrata e al gradimento della clientela".

Fin qui il comunicato dell'azienda di trasporto che manca di specificare che inzialmente erano stati annunciati tempi di percorrenza anche inferiori stimati in 70 minutimentre per quanto riguarda i costi siamo in linea con quelli dell'Air Spa per Napoli.

La nuova corsa potrebbe rappresentare un vantaggio per i cittadini che da Montoro e Solofra non dovranno piĂą recarsi ad Avellino prima di recarsi a Napoli e per coloro che vanno a lavoro a Mercato San Severino, Nocera Inferiore e Pompei

Discorso diverso per i pendolari avellinesi e dell'hinteland esclusa la Valle dell'Irno che dovranno recarsi a Borgo Ferrovia. Questo potrebbe rappresentare un elemento di svantaggio per il trasporto su ferro a discapito della gomma. Dal centro cittĂ  e fino all'ingresso dell'autostrada sono diverse le fermate che l'Air effettua per far salire i viaggiatori, evitando a molte persone di doversi spostare con l'auto o con altri mezzi prima di prendere il pullman. Stesso discorso per gli altri pendolari che prendono la coincidenza a Piazza Kennedy e si dovranno recare a Borgo Ferrovia.

L'alternativa, oltre al mezzo proprio e relativi problemi di parcheggio (dove sono ubicati nei pressi della stazione?) è rappresentata dai collegamenti della Cti - Ati (gli autobus). Ad oggi le linee 1 - 2 - 4 che servono Borgo Ferrovia, garantirebbero l'arrivo in tempo utile (alle 6.05) soltanto ai cittadini di Atripalda e Pianodardine), mentre tutti i cittadini che vorrebbero usufruire degli autobus, a partire da Mercogliano andando verso Borgo Ferrovia, arriverebbero fuori orario, alle 6.24. E' auspicale che in futuro l'azienda irpina modifichi almeno l'orario della prima corsa da Mercogliano verso Atripalda. 

L'ulteriore aggravio di costi tra carburante e parcheggi (auto), andata e ritorno con l'autobus 2.20 al giorno o in alternativa 25 euro al mese, potrebbe scoraggiare i viaggiatori senza dimenticare che la fermata del treno per chi va a Napoli è direttamente a Piazza Garibaldi, mentre alcune corse degli autobus attraversano anche il centro direzionale. 

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.