Background ADV
  • Lunedì 20 Novembre 2017 - Aggiornato alle 05:10

Taglio del nastro della nuova sede di esami Unipegaso. Marciani e D’Agostino: formazione come condizione per evitare la fuga dei cervelli

A benedire l’Università telematica di Villa Solimene, il vescovo Arturo Aiello

Taglio del nastro della nuova sede di esami Unipegaso. Marciani e D’Agostino: formazione come condizione per evitare la fuga dei cervelli

Taglio del nastro della nuova sede di esami dell'UniversitĂ  Unipegaso ospitata dall'antica Villa Solimene a Collina Liguorini. Dopo la benedizione del vescovo Arturo Aiello, a fare gli onori di casa il deputato irpino di Scelta Civica Angelo d'Agostino, con lui l'assessore alla formazione della Regione Campania, Chiara Marciani, e la presidente del consiglio regionale Rosa D'Amelio.

«L'Unipegaso- spiega Marciani- come ogni università telematica, può dare un contributo fondamentale nell'era della riforma 4.0. La formazione, intesa come modo per creare lavoro, deve adeguarsi ai nuovi modelli per restituire conoscenze al passo con i tempi. Da parte della Regione l'attenzione verso i giovani è sempre altissima: a loro va garantita la possibilità di formarsi in modo adeguato. Lasciare la Campania deve essere una scelta, non una costrizione. In questo senso abbiamo attivato diversi corsi post-laurea per la formazione tecnica superiore in vari settori che vanno dall'informatica all'ambiente, ma anche misure rivolte a quei lavoratori che, per riconvertire il proprio impiego, hanno bisogno di rinnovare la propria formazione».

Istituita con Decreto Ministeriale del 20 aprile 2006, l'Università Telematica Pegaso è un Ateneo costruito sui più moderni ed efficaci standard tecnologici in ambito e-learning. Una peculiarità, questa, che la rende capace di rispondere alle necessità degli studenti in maniera flessibile e, pertanto, decisamente efficace.
Dopo dieci anni, l'Ateneo ha avuto oltre 60.000 studenti e conta oggi 10 corsi di laurea e oltre 200 corsi post laurea e post diploma, sviluppati sui temi multidisciplinari del Diritto, dell'Economia, dell'Ingegneria e delle Scienze Umane.

Soddisfatto l'onorevole D'Agostino: «inauguriamo un presidio universitario che darà il proprio contributo formativo ai giovani irpini. L'obiettivo della politica, proprio come Governo e Regione stanno facendo in maniera sinergica, deve essere quello di creare le condizioni, prima di studio poi di lavoro, affinché i ragazzi, fermo restando la libera scelta di ognuno di andare altrove per coltivare le proprie esperienze, possano costruire il proprio futuro qui in Irpinia».

Ultima modifica ilVenerdì, 10 Novembre 2017 21:02

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.