Background ADV
  • Martedì 12 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 11:19

Resto al Sud: contributi a fondo perduto per gli under 35, societĂ  e cooperative

Dal 15 gennaio sarĂ  possibile presentare le domande: tutti i dettagli

Resto al Sud: contributi a fondo perduto per gli under 35, società e cooperative

"Dal 15 gennaio sarà possibile presentare la domanda a Invitalia per gli incentivi "Resto al Sud". Sono escluse le attività commerciali e le libere professioni. Questa è stata una scelta politica importante per dare priorità ai settori che più trainano lo sviluppo". Così Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia, intervenuto in un convegno a Napoli sulle misure del Governo a favore dei giovani meridionali.

Resto al Sud è l'incentivo che sostiene la nascita di nuove imprese nel Mezzoogiorno.

Finanziabili, come detto, le attivitĂ  di produzione di beni e servizi.

Le agevolazioni sono rivolte ai giovani tra i 18 e i 35 anni residenti nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

L'importo è pari a 50.000 euro per ogni persona avente i requisiti, copre il 100% delle spese ammissibili e consiste in:

- un contributo a fondo perduto pari al 35% dell' investimento complessivo

- un finanziamento bancario del 65% dell' investimento complessivo, garantito dal Fondo di garanzia per le PMI. Gli interessi del finanziamento sono integralmente coperti da un contributo in conto interessi.

Per tutta la durata del finanziamento i beneficiari non possono essere titolari di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato presso un altro soggetto.

Possono presentare richiesta di finanziamento le societĂ , anche cooperative, le ditte individuali e le persone fisiche che intendano costituirsi in societĂ , dopo l'esito positivo della valutazione.

Sono ammissibili le spese per ristrutturazione o manutenzione straordinaria di beni immobili, per l'acquisto di impianti, macchinari e attrezzature, per programmi informatici e per le principali voci di spesa utili all' avvio dell' attivitĂ .

La domanda si presenta esclusivamente online, attraverso la piattaforma tecnologica di Invitalia accedendo al sito www.invitalia.it. La procedura è "a sportello" nel senso che le domande sono valutate secondo l' ordine cronologico di arrivo.

Per informazioni sull' incentivo, e per assistenza alla compilazione dell' istanza, è possibile rivolgersi allo studio:

Dottoressa Flavia Stanco
via Moccia, 90 - Avellino
cell. 3382354353
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  
Ultima modifica ilSabato, 02 Dicembre 2017 12:29

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.