Background ADV
  • Lunedì 24 Settembre 2018 - Aggiornato alle 19:54

Alto Calore, incontro con i sindacati: sbloccati gli stipendi di febbraio ma la situazione resta critica

Alto Calore, incontro con i sindacati: sbloccati gli stipendi di febbraio ma la situazione resta critica

Le segreterie provinciali di Femca Cisl e Filctem Cgil, unitamente alle rispettive rsu Aziendali Alto Calore Servizi spa, a seguito di un preliminare incontro con il Direttore Amministrativo, svoltosi nella giornata di ieri, in merito alle difficoltĂ  emerse per il pagamento degli stipendi relativi al mese di Febbraio, si sono riuniti con il presidente e la dirigenza per avere notizie ufficiali.
L'azienda, dopo l'incontro con gli Istituti di credito, ha comunicato ufficialmente alle organizzazioni sindacali che lunedì 12 marzo saranno accreditati gli stipendi, anche se permane la nota situazione di difficoltà finanziaria.

«Si sottolinea, al riguardo, che la posizione assunta dalle scriventi organizzazioni, improntata al senso di responsabilità, ha contribuito allo sblocco delle difficoltà relative al pagamento della mensilità di febbraio, in quanto si è preferito non alimentare ulteriormente la diffusione di notizie "sensibili" che avrebbero potuto determinare il definitivo blocco delle linee di credito da parte delle banche» è quanto dichiarano il segretario generale Femca Cisl Irpinia Sannio Giovanni Esposito, il segretario provinciale Filctem Cgil Carmine De Maio, le rsu Alto Calore Servizi Lodovico Santoro, Luigi Giuseppe Bocchino, Massimo Sapia e Tamara Pagnozzi.

«L'incontro odierno si inquadra nella linea sindacale adottata, che ha portato alla sottoscrizione dell'accordo riguardante il prepensionamento (che grazie alla Legge di stabilità passa da 4 a 7 anni interessando potenzialmente fino a 92 lavoratori) e che è stata ribadita anche nell'incontro in Prefettura dello scorso dicembre, nel quale Femca Cisl e Filctem Cgil avevano preso atto dell'informativa dell'Azienda chiedendo un costante confronto con la controparte. Resta ancora da approfondire il tema della riorganizzazione e delle mobilità orizzontali del personale, nel rispetto del CCNL, finalizzato all'ottimizzazione delle risorse umane e dei servizi aziendali, che sarà oggetto di specifica convocazione nella prossima settimana» aggiungono i sindacalisti.

Ultima modifica ilVenerdì, 09 Marzo 2018 12:02

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.