Background ADV
  • Mercoledì 23 Agosto 2017 - Aggiornato alle 02:41

Provincia, assegnate le deleghe anche a Scelta Civica. Buonopane: create le condizioni per il rilancio

Gambacorta ha firmato i decreti: a Picone Bilancio, Forestazione e Agricoltura. Per Sarno Lavoro e Centri per l'Impiego. Soddisfatto il segretario provinciale del partito

Provincia, assegnate le deleghe anche a Scelta Civica. Buonopane: create le condizioni per il rilancio

Si è definitivamente conclusa la vicenda della distribuzione delle deleghe ai consiglieri provinciali. Questa mattina, infatti, il Presidente Domenico Gambacorta ha firmato gli ultimi due decreti con i quali si assegnano le ultime deleghe ai consiglieri di Scelta Civica, Fausto Picone e Marino Sarno, rimasti fuori, per una scelta precisa del partito, dalla prima tornata di assegnazione delle deleghe, qualche settimana fa (leggi qui).

Al primo, sindaco di Candida, andranno Bilancio, Forestazione e Agricoltura. Al secondo, primo cittadino di Volturara, sono state assegnate quelle relative a Lavoro e Centri per l'Impiego, rapporti con gli Enti Locali e la Regione, assistenza agli Enti Locali, programmazione e politiche di coordinamento giuridico ed amministrativo del Personale.

Come si ricorderà, i due consiglieri di Sc, avevano in un primo momento rifiutato le deleghe, ritenendo scarsamente considerato il peso del partito che rappresentano in rapporto alle altre forze politiche presenti in consiglio con lo stesso numero di eletti. Lo scontro, oltre alle deleghe assegnate e rifiutate in un primo momento, si era manifestato su quelle relative agli enti di servizio (Asi e Alto Calore) che hanno un peso politico decisamente maggiore.

La firma dei decreti ha fatto rientrare il caso, come sottolineato dal coordinatore provinciale di Scelta Civica, Rino Buonopane. «La segreteria provinciale di Scelta Civica - si legge - esprime viva soddisfazione per la decisione del Presidente dell'Amministrazione provinciale, Mimmo Gambacorta, di assegnare deleghe cruciali per la vita dell'Ente ai consiglieri Fausto Picone e Marino Sarno. In un momento particolarmente difficile per le Province – aggiunge - , il Presidente Gambacorta ha ben ritenuto di condividere le sue responsabilità con due amministratori che già hanno avuto modo di dimostrare competenza e radicamento sul territorio. La riforma incompiuta delle province ha determinato una condizione di grande difficoltà, in particolare sul versante economico: molti servizi fondamentali per i cittadini sono rimasti in capo a questi enti, ma nel contempo si è registrato progressivamente un calo dei trasferimenti con le conseguenze che conosciamo. Non a caso – ricorda Buonopane - l'onorevole D'Agostino pochi giorni fa si è reso promotore di un atto di indirizzo parlamentare finalizzato ad impegnare il Governo a dare più risorse alle Province per metterle così nelle condizioni di assicurare i servizi di competenza ai cittadini. Tra questi anche quelli relativi alla forestazione, dei quali si occuperà il nostro Capogruppo, Picone, o quelli erogati dai Centri per l'impiego, dei quali è stato chiamato ad occuparsene il consigliere Sarno. Sono certo – chiude Buonopane – che il ritrovato spirito di collaborazione all'interno del Consiglio provinciale servirà a rilanciare l'ente, anche grazie al supporto della Regione e del Governo centrale».

Ultima modifica ilGiovedì, 22 Giugno 2017 18:55

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.