Background ADV
  • Mercoledì 19 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 04:04

Congresso Pd, De Caro: bene l’arrivo di Ermini, ma dal direttorio irpino non può arrivare nulla di buono sul piano politico

Il sottosegretario sannita ospite della Fiera di Montefusco, lancia frecciate all’area D’Amelio troppo dialogante con l’Udc: “il gioco di sponda ad altri favorirà solo alleanze pregiudizievoli per l’unità dei democratici”

Congresso Pd, De Caro: bene l’arrivo di Ermini, ma dal direttorio irpino non può arrivare nulla di buono sul piano politico

Continua per la sua strada il sottosegretario alle Infrastrutture Umberto del Basso De Caro. L'auspicio del deputato è ritrovare unitĂ  d'intenti all'interno del Partito Democratico dopo il congresso provinciale. UnitĂ  al momento pregiudicata dai rapporti che ha un'area del partito con l'Udc di De Mita. Lo strappo con l'area D'Amelio infatti resta e, quindi, anche quello con il Governatore della Campania Vincenzo De Luca.

L'intervento a margine dell'inaugurazione della 601° fiera di Sant'Egidio a Montefusco organizzata dal primo cittadino Carmine Gnerre Musto a cui hanno preso parte diversi primi cittadini. La presenza del deputato sannita in Irpinia, soprattutto in occasione di celebrazioni e inaugurazioni, ha più volte fatto storcere il naso soprattutto ad alcuni suoi colleghi irpini di partito. "Montefusco è più vicino a Benevento che ad Avellino, così come lo sono i comuni limitrofi. Ho sempre sostenuto che un territorio può essere soggetto a valutazione unitaria laddove ci sono omogeneità di problematiche, caratteristiche, popolazione e storia. Le aree interne di Avellino e Benevento lo sono, peccato che qualcuno abbia voluto polemizzare su questa mia visione. Per me è un fattore costruttivo" commenta De Caro.

UnitĂ  al momento lontana all'interno dei democrat di via Tagliamento che la scorsa settimana hanno accolto il commissario per il congresso David Ermini. "Il commissariamento è una decisione della direzione nazionale condivisibile. Serviva un arbitro terzo che seguisse paradossalmente le vicende del tesseramento che porterĂ  al congresso ordinario del 29 ottobre - ha continuato De Caro- mi auguro che ci sia un confronto nei circoli e nell'assemblea provinciale sui programmi dove emergano le differenze. Deve prevalere un'idea politica che è mancata in questi anni in un territorio che esprime personalitĂ , dirigenti e molte altre figure da richiamare all'impegno attivo".

L'ipoetsi di una candidatura unitaria è, ormai, un'utopia viste le tante, troppe, aree interne che hanno portato di fatto all'ingovernabilità della federazione irpina ormai da un anno e mezzo. "Aree che ufficialmente non esistono. Il congresso spero possa avere esito unitario, tutti devono sentirsi tutelati e garantiti in proporzione alla forza che esprimono. L'unanimità è un altro concetto- chiarisce De Caro- non siamo tutti d'accordo, abbiamo linee politiche differenti". Poi l'affondo implicito alla presidente del consiglio D'Amelio che dialoga ormai da tempo con l'Udc: "il Pd deve essere protagonista, deve porsi alla guida dei processi di cambiamento e di trasformazione della società irpina. Deve avere un'idea di sviluppo delle aree interne ed il merito di proporle e aprirsi al confronto. Non penso sia utile consentire il gioco di sponda ad altri, dividendoci al nostro interno, per favorire alleanze che sono assolutamente pregiudizievoli per l'unità del partito".

A governare la contesa politica del partito provinciale in una fase transitoria sarà il direttorio come indicato dal commissario Ermini. Decisione che non trova d'accordo il deputato sannita "il direttorio doveva esercitare questa funzione già da due anni, non credo possa sviluppare qualcosa di positivo da qui al 29 ottobre. Il tema è diverso – conclude - il tesseramento è un atto politico altrimenti potremmo chiamare un ragioniere per contare le tessere ed i soldi. Il tesseramento indica un livello di partecipazione ad un partito, l'attrattività e delle sue proposte".

Ultima modifica ilLunedì, 28 Agosto 2017 20:49

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.