Background ADV
  • Giovedì 19 Luglio 2018 - Aggiornato alle 00:24

CasaPound apre la campagna elettorale con Di Stefano, il Comune riserva parcheggi a Piazzale della Resistenza

Domani la manifestazione del movimento di estrema destra. Da Piazza del Popolo scelta di natura logistica, ma di pessimo gusto

CasaPound apre la campagna elettorale con Di Stefano, il Comune riserva parcheggi a Piazzale della Resistenza

La campagna elettorale è ormai iniziata per tutti, anche per CasaPound che, domani pomeriggio, aprirà le porte della sua sede, attiva da tempo, "Il Manipolo" in via Trinità, per ospitare Simone Di Stefano in una delle tappe del suo tour elettorale #Direzione Parlamento.

Il candidato Premier di CasaPound è atteso per le 19. Un appuntamento a cui, evidentemente, è prevista una grande partecipazione, tanto che le forze di polizia hanno chiesto al Comune, per motivi di ordine pubblico, di prevedere una particolare disciplina della sosta, in modo da preservare la percorribilitĂ  delle strade e il regolare accesso al luogo interessato dalla manifestazione. 

E così, Piazza del Popolo, ha individuato quale area da transennare e riservare, dalle 17 alle ore 24, al parcheggio delle auto dei partecipanti, Piazzale della Resistenza.

Piazzale della Resistenza a Casapound: dietrofront del Comune

Una scelta sicuramente dettata da motivi logistici, almeno stando a quanto si legge nell'ordinanza della Polizia Municipale ("nelle adiacenze di Via Trinità è presente un'area di sosta che può essere utilizzata per il parcheggio dei veicoli dei partecipanti e delle forze dell'ordine"), ma quantomeno di cattivo gusto.

Solo poche settimane, sotto la sigla Rete Antifascista Irpina, studenti, sindacati, associazioni, partiti, compresi alcuni consiglieri comunali del Partito democratico, sono scesi in strada, armati di pittura colorata, per cancellare dai blocchi di cemento antiterrorismo, le scritte di CasaPound che invitavano a chiudere i confini contro l'immigrazione "selvaggia".

Per quanto dell'esistenza di un Piazzale dedicato alla Resistenza Antifascista, in pochi hanno potuto accorgersene, considerando che la scelta è ricaduta su un'area adibita a parcheggio di bus e auto, meglio noto come Campetto Santa Rita, decidere di riservare addirittura la zona per agevolare la partecipazione alla manifestazione di CasaPound, è destinata a far discutere.

(foto di repertorio)

Ultima modifica ilVenerdì, 12 Gennaio 2018 18:51

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.