Background ADV
  • Giovedì 16 Agosto 2018 - Aggiornato alle 10:10

Amministrative, Preziosi rilancia "La Svolta": «Liberiamo Avellino da 30 anni di clientele: hanno rubato la speranza alla povera gente»

Il consigliere comunale uscente presenta i componenti de "La Svolta inizia da te" che lo sostengono: «tutte persone perbene lontane dalla politica» illustra il programma e annuncia: «in giunta professori universitari, dobbiamo alzare l'asticella»

Amministrative, Preziosi rilancia "La Svolta": «Liberiamo Avellino da 30 anni di clientele: hanno rubato la speranza alla povera gente»

Dino Preziosi ha provato fino all'ultimo ad aggregare il piĂą possibile intorno al suo progetto civico "La Svolta inizia da te" appellandosi a liste civiche e partiti senza distinzione di bandiere e colori per risollevare le sorti della cittĂ  di Avellino dopo cinque anni di opposizione serrata. Appello raccolto  da Fratelli d'Italia (leggi qui) che lo affiancherĂ  in questa tornata elettorale nella corsa a candidato sindaco. Il consigliere comunale uscente al circolo della stampa di Avellino ha presentato la "sua" squadra "di professionisti e persone perbene lontane dal mondo della politica" (leggi qui i nomi). Al suo fianco oltre all'altro consigliere uscente Domenico Palumbo (non ricandidato) c'è anche la referente di Fratelli d'Italia Alessia Castiglione.

Nell'incipit subito una stoccata ai Cinque Stelle "promettono redditi di cittadinanza ma l'ente è strutturalmente deficitario" e poi l'appello agli elettori "Avellino deve essere liberata dalle minacce di chi si candida, dalle pressioni di 30 anni di clientele, dalla persecuzione di chi promette e poi dimentica. Si ruba la speranza della povera gente. Questo è indegno ed incivile". Preziosi ed i rappresentanti della sua lista si candidano "per dare una speranza ai cittadini" iniziando dalla fase di ascolto "sarebbe presuntuoso conoscere tutti i problemi, imporre programmi. Noi abbiamo delle idee, ma sono i cittadini a doverci dire come agire. Non ci siamo posti il problema di vincere, ma di aiutare la città. Abbiamo l'onesta intellettuale di poter guardare negli occhi le persone, non promettiamo cose che non possiamo mantenere". Nel caso di elezione a sindaco la giunta sarà composta "da professori universitari e professionisti altamente qualificati. Dobbiamo alzare l'asticella". I conti, quasi un'ossessione da consigliere comunale "qualcuno mi ha definito una Cassandra, li avevo messi in guardia con il bilancio fasullo ed hanno ricevuto gli avvisi di garanzia ed anche con l'ultimo consuntivo, non a caso il Comune è ente strutturalmente deficitario" ritorneranno prepotentemente all'attenzione "serve un controllo serio dei conti pubblici. Se non ci sono le condizioni avanti con il dissesto. Non è un problema per i cittadini, c'è la possibilità di mandare via i dirigenti con contratti di secondo livello. La crisi di un comune è dovuta soprattutto a chi l'ente lo gestisce. E qui ad Avellino va avanti la mediocrazia".

Preziosi 16

Il programma elettorale è lo stesso di cinque anni fa "copiato in parte da altri candidati" dice Preziosi. Attenzione al verde pubblico, introduzione del bike sharing, piste ciclabili, colonnine per ricarica delle auto elettriche, ma un punto fondamentale riguarda i giovani "in cittĂ  abbiamo oltre 100 appartamenti liberi, dobbiamo coinvolgere gli universitari di Fisciano con una politica di affitti piĂą bassi". Misure di sussidio a chi si offre di aiutare le persone anziane o in difficoltĂ  "magari andando a fare la spesa". Incentivare i luoghi di aggregazione e laddove esistono giĂ  come il centro storico "almeno nel weekend quando c'è affluenza maggiore istituire la Ztl e pass per i residenti". PiĂą in generale per Preziosi "è tutta l'area pedonale a dover esser ampliata" ovviamente vanno offerti i servizi "parcheggio multipiano al Mercatone" e un nuovo sistema di trasporto pubblico sulla mobilitĂ  "mi permetto di dire che qualcosa ne capisco. Ed è normale che deve essere cambiato tutto. Ci sarĂ  da risolvere il problema della metropolitana leggera e di quei pali, un'opera piĂą facile a farsi". Attenzione all'inquinamento "le auto incidono per il 5% eppure è l'unica cosa che bloccano. Il problema sono i riscaldamenti e l'abbruciamento dei residui vegetali" alla rigenerazione degli edifici pubblici "molti non sono adeguati sismicamente. Ma dobbiamo anche andare incontro a coloro che non hanno l'ascensore andando ad installarla". Discorso che chiama in causa i servizi sociali "in periodi elettorali medici schierati politicamente fanno visite gratis nei quartieri. Il comune ha strutture sfitte, oppure utilizzate per far giocare a carte qualche amico degli amici. In quei posti si possono realizzare i consultori di quartiere per recepire i problemi, stare vicino agli anziani, dare una mano alle donne che troppo speso non denunciano maltrattamenti". Impossibile non parlare quindi del Piano di Zona "utilizzato solo per aspetti clientelari che ho giĂ  denunciato in consiglio comunale". E da consigliere uscente rivendica il suo operato "ho ostacolato assunzioni non dovute. Sulle occupazioni abusive conducono le campagna elettorali, in cittĂ  ci sono 1300 abusivi e sono stati di andare a cacciare di casa quattro persone che erano in regola. C'era sempre qualcuno che sapeva in anticipo quale abitazioni si liberano e vanno ad occuparle. Inoltre - aggiunge - ho fatto bloccare le assegnazioni extrabando". Quindi la battaglia con Assoservizi "ho portato 200 persone al comune. Ci sono persone a cui è stato chiesto di pagare anche per l'occupazione di un suolo privato. Qualche consigliere anzichĂ© starmi accanto è andato in ogni casa a proporsi per togliere gli interessi. Un diritto è stato utilizzato per politiche clientelari". L'appello al voto " siamo persone scevre da condizionamenti politici e da interessi personali. Il nostro unico impegno è rivolto alla cittĂ  di Avellino e al suo benessere" Preziosi 15

Ultima modifica ilDomenica, 20 Maggio 2018 18:47

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.