Background ADV
  • Giovedì 18 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 05:20

Amministrative, Preziosi: «Tra la mia gente nei quartieri per far rinascere Avellino. Votate diversamente e ce li toglieremo di torno»

Il candidato de La Svolta inizia da te chiude a Rione Mazzini la campagna elettorale: "Sono venuti disoccupati a promettere posti di lavoro. La verità è che di voi non gli interessa niente. In questa città 80enni e 90enni non lasciano la libertà di votare ma le cose cambieranno presto". Castiglione (Fratelli d'Italia): "Gli altri hanno scelto la desistenza, noi il programma di Preziosi. E' qui che si fa Avellino"

Amministrative, Preziosi: «Tra la mia gente nei quartieri per far rinascere Avellino. Votate diversamente e ce li toglieremo di torno»

E' rimasto tra la sua gente a Rione Mazzini per la chiusura della campagna elettorale. Un cordone ombelicale mai spezzato, neanche dopo la sconfitta al ballottaggio di cinque anni fa. E' dal suo rione che Dino Preziosi lancia l'ultimo appello al voto, lo fa tra gli amici di sempre con i quali è cresciuto, ricordando più di una volta la madre deceduta in questi anni e che dal balcone aveva assistito al suo ultimo comizio. La piazza risponde, ci sono i candidati della sua "La Svolta Inzia da Te" e di Fratelli d'Italia che ha sottoscritto il programma di Dino Preziosi "siamo noi il centrodestra. Gli altri hanno accettato il patto di desistenza" dice. Con lui sul palco la capolista di Fratelli d'Italia Alessia Castiglione "insieme a Dino vogliamo essere vicino agli avellinesi sulla base di un programma. Chi si propone come alternativa di governo a noi, ha sottoscritto un patto di desistenza scegliendo un candidato perdente. Puntiamo ad amministrare la città concretamente e quotidianamente. Decidiamo di votare il cambiamento, è qui che si fa Avellino".

"Non c'è futuro senza radici, sono orgoglioso di essere nato e cresciuto a Rione Mazzini. Il mio sogno è vederlo rifiorire dopo cinque anni di completo abbandono" ha esclamato Preziosi ringraziando gli amici di Fratelli d'Italia e i suoi 32 candidati "non conta il risultato, ma avere la maglietta sudata. E voi l'avete". Il discorso è diretto ai suoi amici "ho scelto di stare in mezzo a persone che hanno dignità da vendere, qui, nei quartieri esiste una moralità che altrove non si trova". Un accenno agli avversari "La verità è che a loro non importa nulla di voi, vi hanno abbandonati in questi cinque anni. Sono venuti a chiedervi il voto ed oggi sono a festeggiare in piazza. Ho trovato uno di loro a San Tommaso a promettere un posto di lavoro. Un candidato disoccupato che promette posti di lavoro in cambio di voti. Chi fa queste cose è disonesto, non merita di vivere in una società civile".

Preziosi PiazzaQuindi il suo programma: "facciamo rinascere il futuro da qua. Rione Mazzini dista un minuto da piazza Libertà perciò non è più una periferia e, qui come altrove, occorre una reale rigenerazione. Vi chiedo il consenso – dice - non solo per portare il rione ai fasti di un tempo, ma perché questo luogo non può restare indietro».

Portando il discorso su un piano piĂą generale, Preziosi sottolinea la necessitĂ  di un cambiamento, «perchĂ© questa cittĂ  non permette a nessuno di crescere e ottantenni e novantenni non lasciano ai giovani la possibilitĂ  di votare autonomamente senza subire un ricatto. Il Teatro Gesualdo è stato chiuso, qualcuno dice che c'è un utile di 1,7 milioni ed è una grossa bugia. Spese non rendicontate, soldi per una stagione mai effettuata ed il risultato è il Teatro chiuso. Chi ha governato fino a ieri di voi non si interessa – insiste – e se avessero avuto buon senso, dopo cinque anni disastrosi, avrebbero dovuto non candidarsi, invece di tornare a bussare alle vostre porte per chiedere il voto. Segno che non è cambiato l'atteggiamento che hanno dimostrato quando, nell'autunno 2016 e ricevendo tante critiche, ho proposto un patto di 100 giorni con l'obiettivo di dar vita a un governo di salute pubblica, per non far andare sprecati 104 milioni di euro che avrebbero permesso di migliorare la vivibilitĂ  ad Avellino. Ma Domenica se votate in modo diverso, finalmente ce li saremo tolti di torno»

Preziosi entra, quindi, nel merito del programma e ribadisce l'intenzione di attuare interventi in favore dei giovani, di introdurre la progressività fiscale per sostenere le fasce meno abbienti, di rendere attrattiva la città anche per gli studenti universitari del campus di Fisciano, mentre rigetta con decisione l'ipotesi di istituire un reddito di cittadinanza «improponibile a causa della catastrofe in cui si trova il Comune».Preziosi Famiglia

Ultima modifica ilSabato, 09 Giugno 2018 09:09

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.