Background ADV
  • Lunedì 10 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 02:53

Area Vasta: la giunta regionale non delibera, De Luca nel 2015 spronò i sindaci a fare presto

All’ordine del giorno il 2 agosto, la discussione non si è mai tenuta mentre sono state approvate le “Colline Beneventane". I Cinque Stelle hanno interrogato la Regione ma senza risposta

Area Vasta: la giunta regionale non delibera, De Luca nel 2015 spronò i sindaci a fare presto

Che fine ha fatto l'Area Vasta di Avellino? Il protocollo firmato dai 30 comuni, nel frattempo divenuti 46, è stato benedetto dal Governatore della Campania Vincenzo De Luca a dicembre 2015 nella sala consiliare del comune di Avellino. "Grandi infrastrutture e opere che creano lavoro permanente, si sta cambiando pagina, un'idea diversa di sviluppo della Campania e delle zone interne" disse l'ex sindaco di Salerno ai primi cittadini firmatari intimandogli di fare presto con i progetti "e che siano di qualitĂ ". 
Tre anni dopo l'Area Vasta ha registrato l'incremento dei comuni interessati, sottoscrizioni di protocolli d'intesa, raccolto di idee e progetti e la definizione dell'accordo di programma quadro per circa 100 milioni di euro sottoscritto dall'amministrazione Foti capofila del progetto da sottoporre alla giunta della Regione Campania. Per lo sviluppo del territorio che riguarda i 46 comuni aderenti i primi cittadini avevano pensato alla valorizzazione di percorsi turistici, culturali, religiosi. Puntando sulla riqualificazione e rigenerazione urbana, sull'agenda digitale, promuovere la competitivitĂ  nel settore agricolo, zootecnico, tutelare l'ambiente, potenziare i mezzi di trasporto e promuovere iniziative a favore dell'occupazione giovanile. L'assessore Ugo Tomasone si era speso molto durante il suo mandato per stringere accordi e partenariati.

Progetto ambizioso, contestato dal consigliere regionale Maurizio Petracca ritenendo troppo estesa l'area di interesse, fermo al palo e che si tinge di giallo. Lo scorso 2 agosto la giunta regionale doveva discutere all'ordine del giorno l'approvazione del protocollo d'intesa sistema territoriale "Colline Beneventane" e dello schema del protocollo d'intesa "Area Vasta Avellino". Il primo è stato espletato ed approvato mentre dell'Area Vasta Avellino si è persa traccia, non è stato più discusso nè calendarizzato bloccando l'attività dei comuni interessati.

La consigliera regionale del Movimento Cinque Stelle Maria MuscarĂ  lo scorso 15 ottobre ha inviato un'interrogazione alla giunta regionale per sapere "quali sono le ragioni della mancata sottoscrizione del Protocollo d'intesa tra Regione ed Ente capofila per la costituzione del sistema Area Vasta di Avellino e quali sono le tempistiche previste per l'avvio dello stesso".

La risposta non sarebbe ancora pervenuta alla consigliera regionale che qualche giorno durante un question time faceva notare che sono 150 le interrogazioni dei Cinque Stelle rimaste senza risposta in violazione del regolamento del consiglio regionale ottenendo la discussione delle interrogazioni ad inizio seduta del prossimo consiglio regionale. 

Ultima modifica ilDomenica, 28 Ottobre 2018 16:21

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.