Background ADV
  • Lunedì 21 Gennaio 2019 - Aggiornato alle 04:06

Provinciali, Di Guglielmo: nessuna caccia alle streghe, ma la linea è il centrosinistra e chi non si adegua non può stare nel Pd

A via Tagliamento riunita la segreteria provinciale. Venerdì la direzione, il segretario: niente espulsioni, sarà l'organismo deputato a dire se abbiamo fallito

Provinciali, Di Guglielmo: nessuna caccia alle streghe, ma la linea è il centrosinistra e chi non si adegua non può stare nel Pd

La linea è tracciata e da questa non si deroga: è quella del centrosinistra e posizione alternativa a Biancardi a Palazzo Caracciolo. Lo ha ribadito la segreteria provinciale del Partito Democratico, riunitasi a via Tagliamento per esaminare il risultato delle elezioni provinciali di mercoledì scorso. Chi si aspettava decisioni clamorose è rimasto deluso e del resto non era questa la sede, visto che venerdì è in programma la direzione. In ogni caso nessuna epurazione per coloro che hanno sostenuto, più o meno direttamente, il candidato del centrodestra. «Non siamo per la caccia alle streghe - ha detto il segretario provinciale Giuseppe Di Guglielmo a margine della riunione - certamente chi ha votato, saranno una quindicina di consiglieri in tutta la provincia, per il candidato del centrodestra non potrà più essere del Pd. Noi siamo fermamente convinti nel portare avanti una linea di costruzione del centrosinistra e lo ribadiremo anche nella riunione della direzione. Se poi questa posizione non dovesse essere condivisa e la direzione riterrà invece che politicamente si è trattato di un fallimento ne prenderemo atto, ma per noi la linea non cambia». Dunque nessun provvedimento per chi, a cominciare dal consigliere comunale Gianluca Festa, non ha fatto mistero di non aver gradito la candidatura di Michele Vignola, ma la conferma che ci si è avviati su un percorso chiaro rispetto al quale non saranno, questo si, concesse deroghe (e nemmeno tessere) per chi sosterrà posizioni politiche differenti, per non dire opposte, a quelle stabilite dalla segreteria provinciale ed avallate dalla direzione. La segreteria ha approvato il documento pubblicato di seguito. 

"La segreteria provinciale nel registrare la sconfitta ed esaminando le ragioni della stessa riparte dagli aspetti positivi che comunque sono emersi da questo appuntamento elettorale, seppur di secondo livello. Innanzitutto bisogna dare valore e forza ad un percorso politico che ha visto il Partito finalmente ricominciare ad impegnarsi nella costruzione di un Centrosinistra fondato sui contenuti e che ha riscoperto la chiarezza di avere un campo politico ben delimitato.
Per questo siamo convinti che bisogna insistere in questo percorso di costruzione di un Centrosinistra largo che si possa fondare su nuove idee, nuovi contenuti, nuove proposte e nuove soluzioni. Un campo politico che combatta i populismi, i sovranismi e i nazionalismi, e che sia alternativo alle destre. A partire dalla Provincia dove saremo chiaramente una forza politica alternativa a Domenico Biancardi. Solo ricostruendo cornici politiche chiare, credibili e nette si può eliminare ogni tipo di ambiguità, di distinguo e di indistinto.

Nel guardare al nostro interno abbiamo bisogno di riscoprire i valori condivisi che ci uniscono e ci rendono soggetto politico credibile ed affidabile. Non è più il tempo degli scontri e delle diatribe, è il tempo di rimettere insieme le forze per recuperare il contatto con la realtà che ci circonda. Si riparte dunque dalla chiarezza di una linea politica condivisa che segnerà i confini politici della nostra comunità che non può più essere piegata a logiche di parte.
La segreteria provinciale porterà questa linea politica all'attenzione della direzione provinciale convocata per venerdì, alla quale sono invitati a dare il loro contributo tutti coloro i quali si vorranno riconoscere nel percorso che questa segretaria ha inteso perseguire, nella linea della chiarezza e della riscoperta dei motivi del nostro stare insieme".

Ultima modifica ilMercoledì, 07 Novembre 2018 11:47

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.