Background ADV
  • Giovedì 21 Settembre 2017 - Aggiornato alle 21:29

Rugby – C2, Due Principati: al S. Spirito la gara che vale una stagione. IV Circolo in casa per blindare il terzo posto

Ultimo turno di regular season per la C2 campano/molisana. Al Santo Spirito il match promozione tra la capolista Due Principati e il Vesuvio. Padroni di casa favoriti, con una gara ancora da recuperare, ma Sbozza avverte: “Bisogna vincere e conservare l’imbattibilità”. Il IV Circolo ospita il Campobasso per difendere il terzo posto dall’ultimo assalto. Da Ariano: “Stagione entusiasmante, da chiudere nel migliore dei modi”. Wolves in trasferta in casa della Sarnese per dare continuità ai progressi delle ultime settimane. Zefelippo: “Avversario ostico, ma venderemo cara la pelle”

Rugby – C2, Due Principati: al S. Spirito la gara che vale una stagione. IV Circolo in casa per blindare il terzo posto

Si avvicina l’atto finale per la C2 campano/molisana. Anche se l’edizione 2016/2017 del torneo avrà un’appendice nei due recuperi delle settimane successive, nel prossimo weekend andrà infatti in scena l’ultima giornata, e con tutta probabilità arriverà anche il verdetto principale della categoria. Il riferimento va all’unica promozione in C1 che il campionato deve esprimere, ed in questo senso i riflettori saranno tutti puntati sul Santo Spirito di Avellino. Il plesso situato all’interno del parco urbano del capoluogo irpino ospiterà infatti il big match tra la capolista Due Principati e la seconda forza del torneo, il Vesuvio Casalnuovo, unica formazione ancora in grado di scalzare gli avellino/salernitani dal gradino più alto. Appuntamenti interessanti saranno però anche quelli che vedranno coinvolti le altre due compagini irpine. Al Ferrovia il IV Circolo Benevento/Ariano affronterà il Campobasso per difendere il terzo posto dall’ultimo assalto della Sarnese, anch’essa impegnata in casa, al Viscardi, contro i Wolves Monteforte. Completeranno il quadro, infine, Nato Lions – Partenope Napoli e Spartacus Caserta – Napoli/Afragola, che contribuiranno a perfezionare i rapporti di forza nella parte medio-bassa della classifica, piazzamenti – lo ricordiamo – che non avranno valenza in ottica retrocessione, poiché la C2 è la categoria d’ingresso nel rugby ufficiale.

Lo scontro diretto tra Due Principati e Vesuvio, affidato all’arbitro Massimo Salierno, è stato fissato come da prassi per le 15.30 di domenica, ma anche in questa circostanza si prevede che il fischio d’inizio possa essere anticipato di un’ora o mezz’ora. L’eventuale rettifica arriverà tra domani e venerdì. In campo si affronteranno due formazioni dal ruolino di marcia formidabile. Da un lato gli avellino/salernitani, ancora imbattuti in campionato, e sempre vincenti, tranne che in occasione del pareggio all’andata contro lo stesso Vesuvio. Dall’altro gli ospiti, che hanno però toppato nella doppia sfida contro la Sarnese, perdendo punti preziosi in classifica, che domenica potrebbero rivelarsi decisivi. Il distacco tra i padroni di casa e i napoletani è infatti di tre lunghezze, ma a questo va aggiunto che i Due Principati avranno ancora una gara da recuperare sette giorni dopo contro i Nato Lions. Insomma, almeno sulla carta, i rossoverdi di coach Cascone avranno un importante tesoretto da amministrare, addirittura per chiudere direttamente i conti senza aspettare l’appendice del recupero. Basterà una vittoria o un pareggio, risultato comunque sempre raro nel mondo ovale, per garantire la matematica promozione ai rossoverdi. In caso di sconfitta interna, invece, sarà tutto rinviato a sette giorni dopo, quando ai principi potrebbe bastare anche un solo punto – nella situazione più favorevole – per riconquistare la vetta.

Non vuole sentire parlare di calcoli e passi falsi ad ogni modo il presidente dei Due Principati, Gigi Sbozza, che nel presentare la sfida dichiara: “Finora per noi è stata una stagione entusiasmante, dove il gruppo è cresciuto al gran completo, ed anche i giovani si sono inseriti bene. Nell’ultima fatica contro il Vesuvio dobbiamo mantenere questo ritmo, cercando con tutte le forze la vittoria, per dimostrare ancora una volta sul campo di essere la squadra più attrezzata per il salto di categoria. L’ottenimento del bonus stavolta non cambierà le cose – aggiunge – ma è importante non perdere l’imbattibilità”. In quest’ottica anche i numeri danno ragione a Sbozza. Tralasciando le rispettive vittorie e la sfida dell’andata, di cui si è già abbondantemente detto, i Due Principati sovrastano il XV di coach Tagle anche nelle altre statistiche, con il primato nei punti fatti, nelle mete segnate, e nei punti incassati, sempre davanti ai napoletani. In più ci sarà il fattore campo a sospingere ulteriormente gli avellino/salernitani, che hanno ripreso questa sera all’insegna dell’entusiasmo la preparazione, e si ritroveranno venerdì per la rifinitura e le convocazioni di coach Cascone.

Spostandoci a Benevento, anche IV Circolo – Campobasso è stata fissata per le 15.30 di domenica, arbitrerà Daniele Sarracino, e come per il Santo Spirito, anche al Ferrovia ci si attende un clima particolarmente caldo sul rettangolo di gioco. Con quattro punti di vantaggio sulla Sarnese i sannito/ufitani non possono ancora fregiarsi del titolo di terza classificata. Per evitare brutte sorprese servirà non incappare in uno scivolone, sempre che gli ospiti siano d’accordo. I due club hanno infatti affrontato in stagione un percorso analogo: buono nella prima ed ultima parte del torneo, un po’ sottotono nella fase centrale. Lo confermano le statistiche, che pongono ad 11 vittorie e 6 sconfitte i padroni di casa, a 9 successi, un pareggio e 7 battute d’arresto i molisani. I punti di distacco in classifica sono sei – motivo per il quale il Campobasso è tagliato fuori dalla lotta per il terzo posto – ma il XV di mister Credico può vantare migliori performances offensive e difensive. In più c’è il precedente dell’andata, favorevole ai molisani, che sa da un lato rafforza la competitività degli ospiti, dall’altro rappresenta lo stimolo in più per il riscatto da parte dei gialloblu del presidente/allenatore De Vanna. “Siamo emozionati ma anche un po’ dispiaciuti per la fine del campionato – fa sapere l’ufficio stampa dell’Ariano Rugby – I Sacrifici sono stati tanti in questi mesi, ma siamo stati ricompensati ampiamente dai risultati, che speriamo di confermare domenica”. Per preparare al meglio l’ultima gara di regular season i gialloblu hanno sostenuto un allenamento supplementare questa sera, mentre la rifinitura è in programma venerdì.

Confermati i ritmi standard di preparazione invece per i Wolves Monteforte, che dopo le festività pasquali hanno ripreso ieri sera la preparazione, e si ritroveranno domani per la seduta conclusiva. Il fanalino di coda della C2 campano/molisana avrà l’arduo compito di contrastare in trasferta la quarta forza del torneo, la Sarnese, che come detto è ancora in lotta per il terzo posto. Non saranno in ogni caso solo le differenze motivazionali ad innalzare il coefficiente di difficoltà della partita. Il distacco in graduatoria tra salernitani ed irpini è infatti ingente, così come quello nelle statistiche di punti fatti e subiti. Pronostico virtualmente chiuso in favore dei padroni di casa, dunque, ma non per questo sarà meno interessante valutare la prestazione dei montefortesi. Dopo le pesanti difficoltà accusate nel girone di ritorno, proprio nel derby con i Due Principati i ragazzi del presidente Cecere hanno intravisto, grazie ad una prestazione incoraggiante, la fine del tunnel. Ora però sarà importante dare continuità, come sottolinea coach Zefelippo nel presentare il match. “La squadra è carica – dice – e c’è tutto lo spirito di gruppo per chiudere in crescendo la stagione. I ranghi sono al completo, e con tutta probabilità la partita di Sarno ci permetterà anche di dare spazio ai nuovi innesti. La forza degli avversari naturalmente non si discute – aggiunge – ma noi venderemo cara la pelle”. Nonostante l’abitudine dei padroni di casa di posticipare le gare interne, stavolta, salvo novità in extremis, non dovrebbero esserci rettifiche sul fischio d’inizio di Sarnese – Wolves, Si giocherà pertanto al Viscardi a partire dalle 15.30, sotto la direzione arbitrale di Daniele Ambrosio.

Foto di Guido Matarazzo

Ultima modifica ilGiovedì, 20 Aprile 2017 00:28

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.