Background ADV
  • Mercoledì 23 Agosto 2017 - Aggiornato alle 02:33

Rugby – Bufera nei Due Principati, il Salerno recede. Ariano, si lavora per ‘Entra Nella Mischia’

La franchigia dei Due Principati perde uno dei due club fondatori, recesso del Salerno nel weekend. Roca: “In mancanza di confronto possiamo solo prendere atto della decisione, e iniziare a lavorare per il futuro. Tornei 2017/2018? Gli impegni già presi non sono in discussione”. Campionati, una rinuncia alla serie B riapre il toto-ripescaggi. Coinvolte a cascata anche le campane di C1 e C2. Ariano, cominciata l’organizzazione della terza edizione di ‘Entra Nella Mischia’. L’obiettivo è portare l’evento nell’arena Mennea

Rugby – Bufera nei Due Principati, il Salerno recede. Ariano, si lavora per ‘Entra Nella Mischia’

Nemmeno il tempo di smaltire la gioia e la soddisfazione per la meritata promozione in C1 maturata agli inizi di maggio, che è già ora di entrare in una nuova dimensione per i Due Principati Avellino/Salerno. Una dimensione ‘parallela’, per così dire, per quanto riguarda la stagione di C1 2017/2018 – cui il sodalizio, come si ricorderà, ha già aderito tramite regolare iscrizione – mentre lo scenario appare più fosco e incerto per quanto riguarda un più ampio orizzonte temporale. Il matrimonio sportivo fra Avellino Rugby e Salerno Rugby dovrebbe essere infatti finito, almeno per quanto riguarda il profilo prettamente societario. Ma la franchigia mantiene praticamente inalterato il suo organigramma di tecnici e atleti in vista dell’imminente torneo, formalmente iniziato, per il quale – lo diciamo subito – non sembra essere messa in discussione la partecipazione dei principi.

Il fatto, nella sua ufficialità, risale a sabato, in cui il vice-presidente dei rossoverdi, nonché presidente dell’Avellino Rugby, Antonio Roca, è stato partecipato dal presidente Sbozza - mediante lettera a firma del presidente del Salerno Rugby, Carmine Garzillo – della decisione di recesso dalla franchigia del club della Valla Dell’Irno. Un recesso, a quanto pare, non accompagnato da motivazione, e riferito agli impegni futuri dei Due Principati. “Da un punto di vista tecnico il diritto di recesso esiste – spiega Roca, vestendo i panni di avvocato, la sua professione – ma in assenza di conflittualità pregresse tra i nostri due club, ed in mancanza di un confronto, posso solo prenderne atto”. Un vero e proprio fulmine a ciel sereno, dunque, o forse no. La vicenda si lega infatti con un altro fatto, stavolta non ufficiale, e risalente ad una settimana prima.

Nella serata di venerdì 21 luglio la pagina facebook dei Due Principati è stata temporaneamente occupata da un post - non firmato da alcuno, ma a titolo della franchigia - nel quale si faceva riferimento ad uno scioglimento della stessa. La notizia, rivelatasi infondata – salvo il diritto di recesso, espresso dal Salerno sette giorni dopo – ha subito allarmato lo staff dei rossoverdi, con la conseguente segnalazione di spam al social network, ed il successivo blocco della pagina. Blocco che persiste tuttora. Il nome dell’utente, che ‘loggandosi’ ha inserito il messaggio, non è stato reso noto dal club per riservatezza, ma anche in attesa dei risultati degli accertamenti in proposito, come precisa ancora Roca. “Dalle verifiche fatte è subito emersa l’estraneità dal messaggio di tesserati dei Due Principati – dice – quindi è esclusa l’ipotesi di una presa di posizione da parte di un membro interno. Con ulteriori approfondimenti cercheremo di capire il senso di questa iniziativa, così come stiamo lavorando per ripristinare la pagina il prima possibile, soprattutto nel rispetto dei nostri atleti, che sono stati privati di ricordi e importanti meriti sportivi, lì custoditi”.

Faccenda dalle tinte di giallo, dunque, che in attesa di essere completamente consumata getta inevitabilmente delle ombre sull’imminente futuro del sodalizio. In questo senso Roca non ha dubbi. “Ci sono tali ragioni sostanziali, un forte senso di squadra ed un palpabile entusiasmo – precisa - che non dovrebbero mettere in discussione la sopravvivenza dei due Principati per questa stagione (2017/2018, ndr). Indipendentemente dal fatto che questo avvenga come società o come franchigia, gli impegni sportivi presi verranno senz’altro onorati. Per quanto riguarda il futuro, invece, la franchigia resta aperta. Ci sarà un anno di tempo, a questo punto, per valutare la migliore opzione per il prosieguo. Intanto – aggiunge – resta confermata la squadra seniores, il settore giovanile, così come la guida tecnica di Maurizio Cascone, e la presidenza di Gigi Sbozza (che, raggiunto telefonicamente, ha peraltro rilanciato con fermezza l’avventura in C1 dei rossoverdi, ndr)”.

Due Principati che sembrano avviati a diventare una squadra mista di atleti e dirigenti irpini e salernitani, insomma, ma non sulla carta, almeno per l’annata appena cominciata, proprio mentre all’orizzonte sembrano materializzarsi ulteriori novità per i campionati campani di C1 e C2. La recente rinuncia all’iscrizione al campionato di serie B della Sitav Rugby Lyons Piacenza, sembrerebbe infatti aver aperto nuovi scenari di ripescaggio, che potrebbero coinvolgere anche la C1 campana, con Partenope e Arechi in prima linea. Se una delle due dovesse essere richiamata in serie B si libererebbe di conseguenza un posto nel girone campano di C1, con possibilità di risalita a seguire per una compagine di C2, e in quest’ottica viene immediatamente da pensare al Vesuvio. Fantarugby, in ogni caso, almeno fino al comunicato stagionale numero 3 della Fir Italia, in cui si farà definitiva chiarezza sulla composizione di tutti i tornei. Il documento - atteso per questa settimana, salvo improbabili slittamenti a fine mese – dovrebbe convalidare definitivamente anche il novero delle partecipanti alla C2, così come prospettato su queste pagine nella scorsa settimana.

Chiudiamo con l’Ariano Rugby, che dopo aver rinnovato il gemellaggio sportivo con il IV Circolo per la prossima C2, si accinge ora ad organizzare l’appuntamento con la terza edizione di ‘Entra Nella Mischia’, previsto per il prossimo 27 agosto. Quest’anno il club del presidente Pagliarulo sta lavorando per provare a portare la giornata di sport e divertimento all’interno dell’arena Mennea, avendo così l’occasione per invitare altre società rugbistiche dell’hinterland, ed un maggior numero di curiosi e interessati. “Una giornata per tutti – precisa Annachiara Armonico della dirigenza ufitana - dai più piccoli ai più grandi. Come in ogni appuntamento l’obiettivo è fare meglio, anche perché le altre due edizioni si sono rivelate molto soddisfacenti e quest’anno speriamo di triplicare”. Buona parte degli sviluppi organizzativi dell’evento emergeranno in occasione della prossima riunione direttiva del club del Tricolle, prevista in settimana.

Nella foto di Guido Matarazzo il presidente dei Due Principati, Gigi Sbozza

Ultima modifica ilMercoledì, 02 Agosto 2017 10:30

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.