Background ADV
  • Giovedì 13 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 09:46

Rugby – Play-out C1, cala il sipario con Vesuvio - Due Principati. C2, IV Circolo in Molise con la testa allo spareggio

Ultimo atto dei play-out di C1, con i già retrocessi avellino/salernitani che faranno visita al Vesuvio. Sbozza: “Onorare la stagione, iniziando già a gettare le basi per il futuro”. Si chiude anche la regular season di C2, trasferta a Campobasso per i sannito/ufitani del IV Circolo. Armonico: “Continuare a fare bene per mantenere alto il ritmo fisico e mentale”. Play-off C1, derby campano tra Partenope e Santa Maria Capua Vetere

Rugby – Play-out C1, cala il sipario con Vesuvio - Due Principati. C2, IV Circolo in Molise con la testa allo spareggio

Entra nelle battute conclusive la stagione ovale in Campania. Se i play-off di C1 proseguiranno fino al prossimo 6 maggio, i play-out di C1 e il campionato di serie C2 proporranno domenica prossima l’ultimo turno. Come noto, i verdetti maturati sul campo tre giorni fa hanno chiuso tutti i discorsi ancora in sospeso, ed in particolare quello legato alla retrocessione in C2 – con i Due Principati che, salvo ripescaggi, scenderanno di categoria – e quello relativo allo spareggio promozione/retrocessione C1/C2, che interesserà il San Giorgio del Sannio e il IV Circolo, a cavallo tra la fine di aprile e l’inizio di maggio. Già promossa da settimane in C1 è invece la capolista della C2, il Napoli/Afragola squadra cadetta. Nulla da chiedere alla classifica, dunque, per le due compagini irpine nell’ultimo turno, anche se per motivi diversi. Nei play-out di C1 gli avellino/salernitani chiuderanno la stagione in casa del Vesuvio, mentre nell’altro incontro di giornata il già salvo Torre del Greco farà visita al San Giorgio del Sannio. Nella C2 campano/molisana i beneventano/arianesi del IV Circolo saranno di scena a Campobasso, contro gli Hammers, la battistrada Napoli/Afragola ospiterà l’Angri, mentre lo Spartacus e la Zona Orientale Salerno giocheranno tra le mura amiche rispettivamente contro Sarnese e Nato Lions. A chiudere il panorama seniores, i play-off Campania/Puglia/Calabria/Sicilia di C1, che nel settimo turno proporranno il derby di ritorno tra la capolista indiscussa del barrage, la Partenope Napoli, ed il fanalino di coda del girone, il Santa Maria Capua Vetere. La prima inseguitrice, il Ragusa, sarà ospite del Salento Trepuzzi, mentre l’ultimo incontro in programma sarà Tigri Bari – Rugby Reggio.

Venendo alle irpine, e cominciando come da prassi dai Due Principati Avellino/Salerno, è ancora viva nel quartier generale dei rossoverdi la delusione, mista a rabbia, per lo sfortunato epilogo dello scontro diretto contro il San Giorgio del Sannio. La meta dei sanniti all’ultimo secondo ha di fatto trasformato in incubo il sogno di rinascita della truppa di coach Cascone. Ma c’è ancora un impegno da onorare, e in questo senso il presidente dei principi, Gigi Sbozza, non ha dubbi. “Contro il Vesuvio dobbiamo scendere in campo come abbiamo sempre fatto in queste domeniche – dice – anche perché l’amara sconfitta di tre giorni fa ha comunque mostrato una squadra in crescita, capace di assottigliare le distanze dagli avversari e di imporre il proprio gioco. Ci manca ancora un po’ di malizia – aggiunge – sulla quale potremmo cominciare a lavorare, sperando che i tanti acciaccati del post San Giorgio riescano a recuperare”. Sulla carta Vesuvio – Due Principati sarà un altro match ad alto coefficiente di difficoltà per i rossoverdi. Con una partenza perfetta nei play-out i partenopei di coach Tagle hanno da tempo salvato la categoria, e contro i già retrocessi principi potrebbero arrotondare il bottino. Capitan Zizza e compagni, d’altro canto, affronteranno la trasferta consapevoli di non aver nulla da perdere, e contro avversari che conoscono bene per aver già sconfitto l’anno scorso nel duello promozione. Quest’anno negli scontri diretti gli avellino/salernitani sono partiti bene, con il successo in esterna di regular season per 20-33. Al ritorno è terminata invece in parità, 20-20, mentre all’andata dei play-out i napoletani hanno espugnato il Santo Spirito 13-17. Si giocherà come da prassi al Caravita di Cercola, con fischio d’inizio per ora confermato alle 15.30 di domenica, e direzione arbitrale affidata a Raffaele De Blasio.

Anche l’altro appuntamento irpino, quello tra Hammers Campobasso e IV Circolo Benevento/Ariano è al momento confermato alle 15.30. Si giocherà all’ex Romagnoli di Campobasso, dopo l’inversione di campo dell’andata, e arbitrerà Alessandro Salvorossi. Terza e seconda forza del torneo di C2 a confronto, per quello che poteva essere un big match, ma che per colpa della matematica risulterà ininfluente ai fini del piazzamento finale. Il distacco in classifica generale tra i due club è infatti di sei lunghezze – sannito/ufitani a quota 45, molisani a 39 - e quindi nemmeno una vittoria con bonus consentirebbe ai molisani di operare il sorpasso. Non mancheranno tuttavia gli spunti d’interesse, come spiega la portavoce dell’Ariano Rugby, Annachiara Armonico, nella consueta prefazione alla sfida. “Tra quattro giorni si conclude la nostra seconda avventura in C2 – dice – e per noi questo è motivo di grande entusiasmo e soddisfazione. A maggior ragione perché almeno cinque o sei elementi del nostro vivaio sono diventati punti di riferimento stabili in formazione. Del Campobasso conosciamo la forza – aggiunge – e lo conferma la classifica. L’anno scorso all’andata perdemmo, tuttavia poi siamo sempre riusciti a spuntarla (a dicembre, nell’ultimo confronto, i gialloblu del presidente/allenatore De Vanna s’imposero 34-10, ndr). Vogliamo confermare questo trend, per rafforzare il secondo posto in classifica, e per cominciare a lavorare nel migliore dei modi in ottica spareggio, sia sotto il piano fisico – conclude - che sotto quello mentale”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.