Background ADV
  • Giovedì 18 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 05:42

Rugby – Coppa Seven, primo round a Pellezzano. Due Principati e IV Circolo, a giugno i nuovi assetti societari

Domenica parte la Coppa Campania con la prima tappa in casa dell’Arechi. Irpine fuori, domani il lotto delle iscritte e la formula della giornata. Due Principati, si lavora per una nuova franchigia. Sbozza: “Sinergie da valutare, ne discuteremo nei prossimi giorni”. IV Circolo, gemellaggio con l’Ariano: non c’è due senza tre? A giugno la decisione dei club

Rugby – Coppa Seven, primo round a Pellezzano. Due Principati e IV Circolo, a giugno i nuovi assetti societari

Ai nastri di partenza la Coppa Campania Seven 2018. Come anticipato nella scorsa settimana, le ostilità partiranno domenica, e per questa edizione della kermesse non vi saranno irpine coinvolte. Senza deroghe al regolamento, infatti, in ogni caso non previste, la competizione sarà riservata solo ai club che hanno manifestato la loro intenzione di partecipare con la preadesione dello scorso weekend, e dunque il lotto delle protagoniste, per la categoria seniores, sarà costituito da: Vesuvio, Arechi, San Giorgio del Sannio, Zona Orientale Salerno, Torre del Greco, Partenope Napoli, Napoli/Afragola e Napoli/Afragola squadra cadetta. Otto formazioni, che dovranno comunicare di volta in volta l’adesione alla tappa entro il mercoledì precedente alla stessa. Anche per questo il Comitato Campano lascerà aperta la finestra per l’iscrizione all’appuntamento di domenica per tutta la giornata di oggi, al fine di garantire la massima adesione. Per la struttura e il calendario della prima giornata di Coppa bisognerà pertanto aspettare le prossime ore. Discorso diverso per la location, che sarà il campo sportivo Casignano di Pellezzano, in provincia di Salerno, con l’Arechi in qualità di squadra ospitante. Ricordiamo che ogni tappa assegnerà 2 punti per la partecipazione, 10 punti alla prima, 6 punti alla seconda, 4 punti alla terza, e infine 2 punti alla quarta, e che non basterà conseguire il punteggio più alto per aggiudicarsi il trofeo. L’altro requisito sarà infatti l’iscrizione ad almeno due delle tre/quattro giornate previste.

Due Principati e IV Circolo lontane dal rettangolo di gioco del seven, dunque, ma non per questo nella totale inattività. Se gli allenamenti procedono, anche sa a ritmi decisamente ridotti, a dettare l’agenda di avellino/salernitani e beneventano/arianesi sono in questa fase soprattutto le attività di programmazione per il futuro, che è incerto per entrambe circa la categoria di pertinenza. Come si ricorderà, infatti, rossoverdi e gialloblu sono in odore di ripescaggio in C1, ma, come la tradizione cinematografica insegna, c’è una sola poltrona per due. La decisione della Fir in merito è attesa verosimilmente per luglio, e non si tratta proprio di un’ottima notizia per i due sodalizi. Vista l’evidente differenza di competitività tra C1 e C2, per entrambe sarebbe sicuramente preferibile sapere quanto prima quale sarà il rispettivo destino. Nel frattempo si lavora alacremente sotto il profilo societario. In casa Due Principati, dopo la decisione di riaprire le porte ad un’eventuale franchigia, sono scattati i contatti con i due club, uno napoletano e uno salernitano, preannunciati dal presidente Sbozza, ma la trattativa resta top secret. “Anche per una questione di correttezza credo sia meglio non anticipare nulla sulle possibili sinergie – spiega il numero uno dei rossoverdi – Abbiamo discusso con le parti e delineato un’intesa – aggiunge - ora bisognerà valutare internamente al nostro staff la fattibilità dell’operazione, e poi ritrovarci per definire”.

Tempi non brevi, dunque, per sapere se ci sarà un nuovo matrimonio dell’Avellino Rugby in seno ai Due Principati. La prossima tappa dell’iter sarà infatti l’assemblea degli avellino/salernitani, che si terrà ad inizio giugno. Simultaneamente partiranno gli Sport Days 2018, manifestazione del Coni dedicata agli sport minori, con la sfilata inaugurale della XVII edizione, che si terrà il primo giugno. Quest’anno la kermesse avrà come teatro principale proprio il Santo Spirito, e quindi rappresenterà ancora di più un’importante opportunità promozionale per l’ovale cittadino. Spostandoci tra il Tricolle e il Sannio, anche l’Ariano Rugby e il IV Circolo Benevento sono alle prese con l’assetto sociale per la prossima stagione. Dopo due anni di gemellaggio i presidenti De Vanna e Pagliarulo dovranno infatti esprimersi sul rinnovo o meno dell’accordo. Anche in questo caso la riunione risolutiva è prevista per l’inizio del mese prossimo. In casa Ariano infatti l’attenzione è rivolta in questi giorni a tutt’altro: l’imminente matrimonio tra il presidente Pagliarulo e la dirigente Scarpellino. Sul rinnovo del gemellaggio la posizione degli irpini è in ogni caso già chiara, come si evince dalle parole della portavoce del club, Annachiara Armonico. “Questo connubio ci ha fatto molto bene – dice - Abbiamo imparato dal rugby giocato, ma abbiamo appreso anche come organizzare un’intera giornata di sport, consentendoci di disputare con successo una gara ad Ariano. Non abbiamo ancora i numeri per camminare da soli, né l’esperienza necessaria – ammette Armonico - ci farebbe perciò molto piacere continuare nel gemellaggio. Se poi non dovesse essere così – chiosa - resterà una bella e salda amicizia”.

Foto di Guido Matarazzo

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.