Background ADV
  • Martedì 16 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 18:58

Rugby – C2, varato il calendario: esordio casalingo per Avellino. C1, a Napoli il primo test del IV Circolo

Ufficializzato il calendario di C2, otto formazioni per un totale di quattordici giornate. Avellino, debutto casalingo contro lo Spartacus. Roca: “Per noi resta un campionato di rinascita, ma le tante pause della prima fase potrebbero aiutarci a colmare il ritardo di preparazione”. IV Circolo Benevento/Ariano, domenica scorsa la prima amichevole in casa della Partenope neopromossa in B. Netto il divario in campo, ma anche segnali positivi per i gialloblu. Armonico: “Siamo sulla strada giusta”. ‘L’ora del rugby’, Avellino e Ariano aderiscono all’iniziativa

Rugby – C2, varato il calendario: esordio casalingo per Avellino. C1, a Napoli il primo test del IV Circolo

Con la diramazione del calendario di gare della C2 campano/molisana (visionabile in fondo all’articolo) si completa ufficialmente il quadro della serie C regionale per la stagione ovale 2018/2019. Il documento, atteso per l’inizio di questa settimana, è stato invece diffuso dal Comitato Campano già nella giornata di venerdì, nell’ultimo giorno d’estate, come a suggellare in questo modo i lunghi lavori preparatori che lo hanno contraddistinto. Otto le compagini ai nastri di partenza, con la conferma di tutti i sodalizi già indicati sette giorni fa. Alle reduci della passata stagione – Spartacus Caserta, Zona Orientale Salerno e Hammers Campobasso – andranno dunque ad aggiungersi l’Agro Rugby, il Battipaglia, l’Avellino, la Partenope Napoli cadetta e i Draghi Telese. Anche per questa categoria le ostilità cominceranno il 14 ottobre, ma la prima pausa è prevista una settimana dopo. Calendario a singhiozzo anche a novembre, con il girone d’andata che si concluderà il 16 dicembre. Dopo la pausa natalizia scatterà il giro di boa, previsto per il 20 gennaio, con il torneo che chiuderà poi i battenti il 31 marzo. Al termine avrà diritto al salto in C1 solo la prima classificata, quindi torna in soffitta lo spareggio promozione della seconda miglior piazzata. Ma su questo punto la parola definitiva spetterà alla Fir, che, come l’anno scorso, potrebbe rimodellare le formule di promozioni e retrocessioni anche durante le prime fasi di campionato.

Con l’Ariano Rugby in C1 - ripescato insieme al IV Circolo dopo l’abbandono alla categoria dei Due Principati - a rappresentare l’Irpinia in questa edizione della C2 sarà proprio una delle anime dei principi, l’Avellino Rugby, che torna a disputare un campionato da club indipendente dopo quattro anni. Nei sedici anni di storia del club si tratta della terza ripartenza, che stavolta troverà il suo battesimo al Santo Spirito. La gara inaugurale dei biancoverdi sarà infatti casalinga, e vedrà il XV di coach Mernone contrapposto alla squadra rivelazione dello scorso torneo, lo Spartacus Caserta. Anche il secondo turno sarà interno, Zona Orientale Salerno, mentre la prima trasferta sarà in casa dei Draghi Telese. Sarà la prima di tre fatiche esterne consecutive, perché seguiranno quella di Napoli, con la Partenope, e quella di Salerno, in casa dell’Agro Rugby, che conserva nella documentazione federale la denominazione Baliano Tiles Angri. Il Santo Spirito tornerà invece protagonista nelle due gare conclusive dell’andata, con Campobasso e Battipaglia. “La vera sfida della stagione resta quella di lavorare per la nostra crescita e per un’adeguata maturazione – commenta Antonio Roca, presidente dell’Avellino Rugby – e questo inevitabilmente ci carica di ansie in questa fase così improvvisa e piena di novità. Il calendario ad ogni modo sembra darci una mano, e non tanto per gli avversari, che comunque dovremo affrontare tutti, quanto per le numerose pause. Essendo una squadra sostanzialmente nuova, e avendo iniziato in ritardo la preparazione – spiega – il riposo potrà aiutarci a trovare la forma migliore e a ragionare in corso d’opera sulle nostre prestazioni”.

I primi feedback dal campo potrebbero arrivare tuttavia già tra due domeniche, quando la compagine avellinese è intenzionata ad affrontare il primo test, proprio a ridosso dell’inizio del torneo. Partner di turno potrebbe essere la Zona Orientale Salerno per un’amichevole al Santo Spirito, ma non è escluso che il sodalizio opti in alternativa per un allenamento congiunto in Alta Irpinia. Spostandoci invece sul Tricolle, già è arrivato il primo responso del campo per il IV Circolo Benevento/Ariano. Venerdì scorso, in occasione dell’allenamento congiunto al Ferrovia, coach De Vanna ha infatti annunciato un test in esterna, in casa della Partenope Napoli, che si è tenuto domenica mattina (nella foto dell’Ariano Rugby). Di fronte una neopromossa in serie B e una debuttante in C1, per un divario che è risultato evidente nell’arco della gara. 62-5, per la cronaca, il verdetto in favore dei padroni di casa, ma che non preoccupa più di tanto lo staff dei gialloblu. “La Partenope ha dimostrato tutta la sua forza – dice Annachiara Armonico, portavoce dell’Ariano – ma anche di aver già raggiunto una forma atletica adeguata, con gli allenamenti che sono iniziati il 1° agosto. Noi siamo naturalmente un po’ più indietro – aggiunge – senza contare alcune importanti defezioni, ma, nonostante il risultato, in campo non è stata una disfatta. Anzi, il lavoro finora svolto sembra dare i suoi primi frutti, e la strada imboccata appare quella giusta”.

Il secondo esame per i gialloblu del presidente/allenatore De Vanna è in programma tra quattro giorni, per una domenica a due fasi: alle 11 è previsto un allenamento speciale per reparti del IV Circolo, alle 15.00/15.30 l’amichevole con il Foggia Rugby. La giornata sarà però arricchita anche da un altro evento, che coinvolgerà nel complesso ben diciotto formazioni campane e molisane per un totale di quindici città. Ci riferiamo a “L’Ora del Rugby”, giunta alla seconda edizione, che scatterà più o meno puntuale intorno alle 10 di domenica mattina. L’iniziativa del Comitato Campano, come si ricorderà, è tesa a promuovere la disciplina ovale e i suoi valori in un modo originale e divertente, coinvolgendo curiosi e passanti in un luogo simbolo della città di provenienza di ciascun club. Per l’Irpinia aderiranno sia l’Avellino Rugby che l’Ariano Rugby. I primi danno appuntamento ai cittadini del capoluogo, e non, a Piazza Libertà, per una dimostrazione di minirugby. Sul Tricolle è invece in programma una colazione sportiva, che si terrà presso il Movida Bar di Ariano, e che coinvolgerà atleti seniores e juniores, insieme a familiari, amici e curiosi.

Ultima modifica ilMercoledì, 26 Settembre 2018 22:29

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.