Background ADV
  • Venerdì 22 Marzo 2019 - Aggiornato alle 13:29

Rugby - Ultimo atto della fase preliminare in C1, impegno tra le mura amiche per il IV Circolo

Si apre con una chiusura il 2019 della palla ovale regionale, quella della prima fase del girone campano di C1. I sannito/ufitani termineranno il ciclo in casa, contro il Napoli/Afragola squadra cadetta. Armonico: “È sempre un rebus ritornare in campo dopo una lunga pausa, ma i nostri avversari avranno gli stessi problemi. Vincere per arrivare al meglio ai play-out”. C2, si riposa ancora per un’altra settimana ma in casa Avellino i problemi restano. Mernone: “I numeri sono sempre risicati, bisogna ragionare giorno per giorno e adoperarsi per un forte spirito di gruppo”

Rugby - Ultimo atto della fase preliminare in C1, impegno tra le mura amiche per il IV Circolo

Dopo la lunga pausa natalizia è tempo di tornare al rugby giocato per i campionati nazionali. In Campania il 2019 della palla ovale seniores si aprirà però solo parzialmente. Nel weekend riprenderà la C1, mentre la C2 – fatta esclusione per il recupero di Draghi Telese – Battipaglia, in programma domenica – riaprirà i battenti solo tra dieci giorni. Tre le gare in programma nella categoria superiore, tutte o quasi ininfluenti per la classifica. Il decimo e ultimo turno della fase preliminare non potrà infatti sovvertire i verdetti già espressi dal campo - la qualificazione di Torre del Greco e San Giorgio del Sannio ai play-off, con Napoli/Afragola cadetta, Santa Maria Capua Vetere, IV Circolo Benevento/Ariano e Vesuvio condannati, nell’ordine, ai play-out – ma potrebbe ritoccare le gerarchie, con un clamoroso (e improbabile) avvicendamento al vertice, oppure un rimescolamento delle posizioni nel mezzo della classifica. Giocheranno entrambe in trasferta le battistrada. Il compito relativamente più semplice spetterà agli inseguitori del San Giorgio, in visita all’incerottato fanalino di coda Vesuvio. Al Torre tuttavia basterà racimolare un punto in casa del Santa Maria per assicurarsi matematicamente il primato. Chiuderà il quadro la sfida che interessa da vicino l’Irpinia, IV Circolo Benevento/Ariano – Napoli/Afragola cadetta, mentre l’intera categoria avrà un’appendice nelle prossime settimane a causa del recupero – non più disputato nella settimana prenatalizia – tra Vesuvio e Santa Maria Capua Vetere.

L’auspicio di un Natale all’insegna dell’attività fisica solo in parte si è realizzato in casa dei sannito/ufitani, che ieri sera hanno iniziato a preparare l’ultimo impegno della fase preliminare. A ridurre il numero degli allenamenti in programma, al di là delle insidie delle festività, ci ha pensato anche il maltempo, ed in particolare la neve, che soprattutto sul Tricolle continua a persistere. Domani, generale inverno permettendo, gli ufitani torneranno a sudare in autonomia, mentre venerdì ritroveranno la truppa di coach De Vanna per la rifinitura. “Contro il Napoli/Afragola sarà una partita difficile – dice la portavoce dell’Ariano Rugby, Annachiara Armonico, ricordando il 28-12 subito all’andata – che si preannuncia carica di punti interrogativi. La prima fase della stagione non si è chiusa bene per noi – spiega – e dopo una lunga pausa è sempre arduo ritrovare il rettangolo di gioco. Ma gli avversari avranno gli stessi problemi, e noi giocheremo in casa. Puntare alla vittoria è un obiettivo possibile – assicura – che potrebbe far bene al morale, e aiutarci ad entrare nel clima play-out nel migliore dei modi”. In attesa del riscontro insindacabile del campo, sulla carta i favori del pronostico spettano tuttavia agli ospiti. I partenopei hanno dieci punti in più in classifica, con quattro vittorie e cinque sconfitte. Due in meno i successi dei sannito/ufitani, con in aggiunta un pareggio e sei sconfitte. IV Circolo – Napoli/Afragola si giocherà al Ferrovia di Benevento alle 14.30 e verrà arbitrata da Carlo Esposito.

Spostandoci in C2, anche in casa Avellino Rugby le settimane vacanziere si sono rivelate deleterie per la continuità degli allenamenti, ed anche in questo caso alle feste comandate si è aggiunto lo zampino del meteo, con la neve che è scesa copiosa nel capoluogo negli scorsi giorni. Fortunatamente per i lupi le ostilità della categoria riprenderanno però solo fra due weekend, dando così a Balsamo e compagni l’opportunità di recuperare al meglio la condizione. Meno ottimistica è ad ogni modo la visione di coach Mernone, che sperava di poter sfruttare la pausa natalizia per rinfoltire i ranghi dell’organico. “La situazione resta complicata – ammette l’ex seconda linea – e non solo perché sul fronte degli infortuni non ci sono stati significativi sviluppi. Queste settimane ci servivano per intensificare la fase atletica – spiega - L’aver lavorato a singhiozzo sicuramente non ci gioverà. Confido in una maggiore consapevolezza del gruppo, e nella capacità dello zoccolo duro di trascinare gli altri, per cominciare il 2019 concretizzando la parte migliore del gioco espresso nell’anno appena concluso. I numeri della rosa sono quelli che sono – conclude – perciò sarà fondamentale ragionare partita per partita”. Il primo esame in vista per i neroverdi coinciderà con la prima giornata di ritorno del girone di C2 il 20 gennaio, e vedrà il XV del presidente Roca rendere la visita dell’andata allo Spartacus Caserta. Per gli appassionati della palla ovale il Santo Spirito offrirà però un antipasto già questa domenica, con la sfida under 14 tra Draghi Telese e Fortitudo Euritmica, che vedrà in campo anche giovani talenti del club del capoluogo.

Foto di Vincenzo Camera

Ultima modifica ilGiovedì, 10 Gennaio 2019 13:33

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.