Background ADV
  • Mercoledì 14 Novembre 2018 - Aggiornato alle 22:35

La Scandone non si ferma più: vicinissimo anche Giovanni Pini

Quasi fatta per il lungo carpigiano. De Cesare intanto ha guadagnato gli applausi dei tifosi, con il vecchio spirito da lupo

Il mercato entra nel vivo anche per i biancoverdi. La Scandone può riaccendere una fiamma affievolita da tempo, che può tornare a far sognare i più sfiduciati. E' arrivato Veikalas, arriverà Pini: queste sono le prime mosse dell'estate da lupi. La conferenza stampa di presentazione di Alberani e Sacripanti (con la partecipazione di De Cesare) ha fornito il primo responso per questa Sidigas che sta per nascere: il "mi piace" arriva come un coro unanime da tutta la tifoseria.

IL DESTINO DI SACRIPANTI E ALBERANI - Guiderà la Scandone un duo inedito, che cerca la giusta chimica giorno dopo giorno. L'obiettivo? Quello non impossibile di tappare un ritardo nel mercato che riguarda soprattutto il mercato degli italiani, quei famosi panda del WWF (citando Sacripanti). Sugli stranieri, si punterà per costruire l'asse portante della squadra: si prevedono almeno due grandi colpi, collocati in un contesto rimpolpato da giovani dalla Summer League e atleti di esperienza con spirito da "lupo". La capacità di adeguarsi di Sacripanti, è rinomata per essere efficiente nei risultati. Il coach, abile nel lavoro coi giovani, sa quali potranno essere i pregi di una Scandone che potrà modellare a sua immagine, senza strascichi e compromessi derivanti da accordi del passato.

PINI VICINISSIMO - I panda del WWF sono in via d'estinzione come i giocatori italiani, soprattutto per una A2 che è più appetibile. Nei radar dei biancoverdi c'è il baby Matteo Imbrò, gioiellino virtussino, dotato di gran personalità (capitano a Bologna). Il ragazzo potrebbe essere tentato dalla soluzione Ferentino, dove potrà imparare tanto all'ombra di Massimo Bulleri. La pista Avellino non è sfumata, ma una cosa è certa: la scelta della destinazione spetta al ragazzo. In un 3+4+5 caratterizzato da 8-9 rotazioni, risulteranno indispensabili almeno 2 italiani di buon livello. Il sogno è Travis Diener, che potrebbe tornare a calcare i parquet, proprio in Irpinia.
L'alternativa al pivot titolare, sarà sicuramente italiana e non sarà Daniele Magro. Nelle prossime ore potrebbe arrivare l'ufficialità di Giovanni Pini (23 anni proprio ieri) da Reggio Emilia. Si attende solo che la società vicecampione d'Italia accetti il prestito, nelle prossime ore se ne saprà di più
Nel mercato degli stranieri, Benas Veikalas è stato ufficializzato. Il sogno è l'altro Diener, quel Drake che ha lasciato con l'amaro in bocca, Reggio Emilia. Il suo agente Brad Ames ha affermato che ci sono stati contatti, ma l'accordo economico è lontanissimo.

DE CESARE HA SORPRESO - Ha sorpreso De Cesare con delle parole molto forti e intense, arrivate nel momento giusto. Parole da perfetto leader, che stimola nel tifoso l'idea di "famiglia", di "lupo" e di "cambiamento". Queste tre parole, nei discorsi dell'amministratore delegato, si sono evidenziate in più punti e in più domande della stampa, che provava ad incanzarlo sui temi correnti. E' piacevole aver assistito ad una serie di applausi, tra cui, quello in occasione della celebre frase "prima di vincere, voglio vederli combattere".
L'idea del "lupo" è rimasta impressa nella mente del pubblico del Pala Del Mauro. E' come se l'immagine di questo animale famelico e bramoso, abbia fatto invasione nel palazzetto, per occupare gli spogliatoi e prepararsi a scendere in campo. Questi "lupi" dovranno assumere un volto e i giocatori dovranno essere degni, specie nella grinta ma non solo, di una piazza che ha fame.
Infine il "cambiamento". "Da parte dei giocatori, è mancato quel senso di seguire un progetto": questa è la causa primaria della deludente scorsa stagione che ha visto crollare ogni sogno degli irpini nella seconda parte di regular season. Se i dirigenti o il coaching staff hanno perso il controllo della situazione, giusto cambiare quasi tutto.
Giusto cambiare, ma la continuità, più che l'esaltazione, dovrà essere il lubrificante per i successi della Scandone.

Ultima modifica ilDomenica, 26 Luglio 2015 13:01

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.