Background ADV
Notice
  • Simple Image Gallery Pro Notice: Joomla!'s /cache folder is not writable. Please correct this folder's permissions, clear your site's cache and retry.
  • Sabato 27 Maggio 2017 - Aggiornato alle 08:17

Eleven and counting: anche Bologna s'inchina alla Sidigas Avellino

I biancoverdi centrano l'undicesima vittoria consecutiva, al termine di un match sempre al comando

Neanche l'ex Giorgio Valli con la sua Obiettivo Lavoro Bologna è riuscita a fermare la corsa della Sidigas Avellino. Per la quale si tratta dell'undicesima vittoria consecutiva in campionato, che le consente di consolidare, forse definitivamente, la sua quarta posizione in classifica, avendo 6 lunghezze di vantaggio e lo scontro diretto a favore con Pistoia, attualmente quinta. I biancoverdi hanno sfruttato al meglio il primo di due turni consecutivi davanti al proprio pubblico, imponendosi per 82-74 sulle V nere. Nonostante le assenze di Alex Acker e Giovanni Pini, la Sidigas è stata sotto solo nei primi minuti (2-6), dopodichĂ© ha sempre condotto l'incontro, resistendo ad ogni tentativo di rimonta avversario e mostrando la solita soliditĂ  e luciditĂ  nei momenti cruciali, anche grazie alla grande prestazione della coppia formata da Green e Ragland. I biancoverdi hanno tenuto botta a rimbalzo (36-36), hanno espresso una buona pallacanestro corale (21 assist con il 63% da due, contro il 47% di Bologna) e hanno recuperato ben 11 palloni. A livello individuale, una menzione particolare la merita Riccardo Cervi, che ha retto il confronto con il devastante Dexter Pittman, firmando la sua seconda doppia-doppia stagionale (17 punti e 10 rimbalzi). 

Primo quarto - Confermato Ragland in quintetto, a sorpresa c’è Severini al posto di un Acker non al meglio. Bologna parte forte con Pittman sotto canestro (2-6), Avellino ci mette un po’ a carburare, ma poi Severini con 5 punti consecutivi apre un break di 14-3 che lancia la Sidgas a +7 (16-9). Le triple di Mazzola e Collins riavvicinano la Virtus (18-15), ma i biancoverdi trovano con continuitĂ  la via del canestro, ruotando praticamente tutta la squadra, e chiudono la frazione avanti 23-19. 

Secondo quarto - La Sidigas perde due palloni in fila e concede due rimbalzi offensivi, ma Bologna non ne approfitta e così il gancio di Cervi vale il +6 (25-19) al 12’. I biancoverdi provano ad esaltarsi con la tripla di Green e il canestro da sotto di Buva, scappando a +11, ma Gaddy pone fine al break di 6-0 con 2 punti e 1 assist per la bomba di Fontecchio del -6 (30-24) al 15’. La Sidigas esce bene dal timeout trovando subito il facile canestro da sotto di Veikalas, ma Pittman è una forza della natura e con un gioco da tre punti non solo riporta i suoi a -4 (32-28), ma si prende anche il secondo fallo di Cervi. Ragland decide di salire in cattedra, Cervi sfrutta i minuti di riposo di Pittman e i biancoverdi tornano a +8 (40-32) al 17’. La tripla di Hasbrouck è l’ultimo squillo bolognese, perchĂ© in finale di tempo è tutto firmato Ragland: la Sidigas difende bene e Joe la premia con il tap-in e la tripla che valgono il 45-35 all’intervallo. 

Terzo quarto - Entrambe le squadre rientrano in campo un po’ contratte: dopo 2’40’’ è Hasbrouck a trovare il primo canestro della ripresa, Cervi risponde immediatamente con una schiacciata, dopodichĂ© Ragland approfitta di una Bologna giĂ  in bonus per conquistare i liberi del +14 (51-37). Gli ospiti provano a riavvicinarsi con le triple di Collins e Vitali e con le due palle perse consecutive di Buva, a cui fanno seguito il canestro di Mazzola per il 53-45. Due liberi e altrettanti assist di Leunen permettono alla Sidigas di tornare a +12 (59-47), dopodichĂ© nei secondi finali alla tripla di Vitali risponde Buva con l’appoggio del 61-50 al 30’. 

Ultimo quarto - Leunen manda in estasi il PalaDelMauro con la bomba del +14, ma Bologna produce il massimo sforzo e si rifà prepotentemente sotto: Vitali segna la quarta tripla della sua partita, Pittman aggiunge 5 punti in fila e Collins corona il tutto con un canestro forzato allo scadere che vale il -3 (64-61) al 33’. Ci pensano Veikalas e Ragland a ridare fiducia alla Sidigas, con un mini-break di 5-0: Pittman continua a segnare dal pitturato, ma Green risponde con la tripla dall’angolo del +9 (72-63) al 35’. Hasbrouck da oltre l’arco prova a riaprire ancora una volta l’incontro, ma negli ultimi minuti sono i soliti Leunen (rimbalzo offensivo e 2/2 dalla lunetta) e Nunnally (canestro dall’area) a rendersi protagonisti delle giocate del +7 (77-70) che a 49’’ dal termine sa tanto di game over. Che poi diventa definitivo con i liberi di Nunnally e Cervi: finisce 82-74.

SIDIGAS AVELLINO - OBIETTIVO LAVORO BOLOGNA 82-74
Parziali: 23-19, 22-16, 16-15, 21-24
Avellino: Norcino ne, Ragland 16, Green 8, Veikalas 7, Acker ne, Leunen 7, Cervi 17, Severini 5, Nunnally 15, Pini ne, Buva 7, Parlato.
Bologna: Pittman 21, Vitali 12, Cuccarolo, Gaddy 2, Collins 11, Fontecchio 5, Mazzola 5, Hasbrouck 10, Penna ne, Odom 8. 

Ultima modifica ilDomenica, 20 Marzo 2016 22:12

Galleria immagini

{gallery}16508{/gallery}

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.