Background ADV
  • Lunedì 23 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 08:13

Trento perde Sutton e garadue

L’Umana sfrutta al meglio l’infortunio del collante americano ed aggredisce la Dolomiti Energia su entrambi i lati del campo. Parità all’intervallo, poi l’equilibrio si rompe. 79 – 64 il punteggio e serie sull’1 ad 1

Trento perde Sutton e garadue

Con le dovute proporzioni, le due sfide del Taliercio hanno avuto un trend similare alla semifinale con Avellino. La formazione ospite che ribalta immediatamente il fattore campo e la compagine di casa che si vendica nel remake. Venezia risponde con aggressivitĂ  ed atletismo alla disfatta di sabato e batte (per la prima volta in stagione) Trento con le sue stesse armi.

Ma sull'unica sconfitta in trasferta della Dolomiti Energia in questi incredibili play off pesa come un macigno l'infortunio del collante Sutton. L'ennesimo di questa sfortunata ed esaltante annata. Per il jolly americano si parla addirittura di stiramento all'adduttore. A rischio la sua presenza pure nei match successivi.

Aspetto che – purtroppo – rischia di condizionare la serie in maniera decisiva. L'Umana domina a rimbalzo (46 a 33, con ben 16 'offensivi') e scappa subito via. Nonostante tutto – però – i ragazzi di Buscaglia hanno il cuore ed il sistema per rientrare rapidamente in linea di galleggiamento.

Il gioiellino Flaccadori suona la carica e griffa la parità dell'intervallo (a quota 41). Ma nel terzo periodo si scalda il fromboliere Haynes che – da solo – segna più punti di tutti gli avversari (24 ad 11 il parziale choc). I 12 punti (con 6 su da oltre l'arco) ed alcune giocate fortunose dell'ex Milano e Siena spaccano la contesa. Con soli 3 recuperi e ben 16 palle perse, l'Aquila stravolge i suoi numeri abituali e vincenti (9 'i liberi' sbagliati).

E – dunque - il lunghissimo roster dell'Umana va a nozze contro un competitor ancor più 'corto' del normale. Una scarica del metronomo Craft limita i danni, ma l'ultimo quarto serve solo ad aggiornare le statistiche. Ingeneroso il 79 – 64 della sirena e tante incognite per il prosieguo delle finale scudetto.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.