Background ADV
  • Domenica 22 Luglio 2018 - Aggiornato alle 22:21

Garadue ‘copia e incolla’, Milano e Brescia ipotecano la semifinale

Con un andamento similare a quello di sabato, l’Armani e la Germani superano nuovamente a domicilio la Red October e la Metis. E così, l’Olimpia e la Leonessa volano già sul 2 a 0 nella serie. Polemiche per l’arbitraggio del Palageorge

Garadue ‘copia e incolla’, Milano e Brescia ipotecano la semifinale

Vantaggio meno ampio di garauno, ma ancora una vittoria 'in ciabatte'. Col consueto dominio a rimbalzo (40 a 30 ed un super Tarczewski) la corazzata Milano regola l'orgogliosa Cantù (87 a 75) e vola 2 a 0 nella sua serie.

Non bastano alla Red October i 60 punti del trio Culpepper, Burns e Smith. Decisive – sulla sponda meneghina – le gazzelle dell'est Bertans (infallibile) e Kuzminskas (immarcabile). Ma coach Pianigiani trova ulteriori sagacia e fosforo dagli equilibratori Cinciarini e Micov in un quintetto (raro nel basket) completamente 'bianco'.

Andamento pressoché identico a garauno pure al Palageorge dove (grazie ad un arbitraggio simile a quello di Avellino - Trento...) la tostissima Brescia beffa la coriacea Varese in volata (77 a 75) e nuovamente fra le polemiche (anche se – come i lupi – i galletti devono recitare il mea culpa per aver sprecato i 15 punti di vantaggio costruiti in avvio). 5 uomini in doppia cifra per la Germani, trascinati dal sempreverde Moss e dalla pantera Landry. Bene – per la Red October – la scheggia serba Avramovic (20). Pesantissimo e ingiusto il quinto fallo dell'airone estone Vene (18 + 7 e 26 di valutazione). E così, la Leonessa sale sul 2 a 0 ed ipoteca la semifinale.

Ultima modifica ilMartedì, 15 Maggio 2018 19:53

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.