Background ADV
  • Lunedì 24 Settembre 2018 - Aggiornato alle 19:52

Scandone, il livello sale anche in amichevole

I prossimi tornei in Francia e Turchia testeranno la crescita della rinnovatissima Sidigas targata Vucinic. Ancora assenti i confermati Filloy e N’Diaye. Recuperato il gioiellino Campogrande, ancora fermo ai box il talentuoso Campani. A meno di un mese dall’esordio, cresce l’attesa

  • di Raffaello Califano
  • 0 commenti
Scandone, il livello sale anche in amichevole

Il livello sale. E non di poco. Anche in amichevole. Se quello francese è un campionato in grande crescita beh... il movimento turco rappresenta oramai il top del panorama continentale. Con l'incognita Paladelmauro in divenire e l'ingolfamento dei tornei italiani, la comitiva biancoverde gira l'Europa alla ricerca di conferme ed esperienze.

Affrontare avversarie più pronte e toste aiuterà a crescere in fretta (al netto dei risultati) e la rinnovatissima Scandone vuol cominciare la stagione col piede giusto. L'auspicio è di disputare in campo neutro (Pistoia) solo la prima giornata contro Cantù (scelta obbligata dopo la squalifica play off con Trento). Limitare anzi, sfruttare 'il danno Universiadi' rimane la proprietà del management avellinese. Il neo-preparatore Papa ha messo molta benzina nel serbatoio ed ora la palla passerà innanzitutto all'area tecnica, la cui idea di basket (lo ripetiamo) sembra totalmente diversa dalle precedenti gestioni.

Ovvio che sul parquet ci vanno i giocatori e – quindi – solo il tempo dirà. Coach Vucinic (all'apparenza tranquillo come una Pasqua) attende con serenità l'arrivo dell'asse play / pivot 'di riserva' Filloy & N'Diaye (due dei confermati dello scorso anno). Il fosforo del gaucho argentino e l'atletismo della gazzella senegalese saranno addizioni importantissime nell'economia di un roster 'particolare' ed intrigante. Se Campogrande ha recuperato appieno (il ragazzo suscita curiosità), non altrettanto può dirsi di Campani. Il 28enne emiliano (giunto in città già 'acciaccato') spera di tornare a disposizione del condottiero slavo a cavallo tra la fine di settembre e l'inizio di ottobre. 'Solo un contrattempo', spiegano da contrada Zoccolari. Tutto procede secondo i piani – insomma – in attesa che si sblocchi (pure) la campagna abbonamenti.

Foto: Scandone Basket

Ultima modifica ilGiovedì, 13 Settembre 2018 08:39

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.