Background ADV
  • Mercoledì 14 Novembre 2018 - Aggiornato alle 22:56

Scandone: Ortner si allontana, complicata la situazione di Auda

Con Costello fuori fino a Dicembre e Campani ancora sulla strada del recupero la Scandone sta pensando ad un'aggiunta. Brusca frenata per l'austriaco, la situazione precaria a Pistoia rende difficile anche l'ingaggio del ceco

Scandone: Ortner si allontana, complicata la situazione di Auda

Gli ultimi dieci giorni hanno visto la Sidigas Avellino dare una sterzata alla sua stagione e portare il record in campionato in positivo grazie alle due belle vittorie contro Brescia e Trento. Anche in coppa le cose vanno bene e lo stop contro Murcia è stato subito dimenticato grazie alla convincente prova di ieri sera al Del Mauro contro Banvit. Una Scandone che, dunque, sembra essere sulla strada giusta per rispettare le aspettative che aveva creato questa estate. Tuttavia i problemi di lunghezza del roster persistono e l’infortunio di Costello, che sarà fuori fino a Dicembre, peggiora le cose. Proprio contro Banvit, la Sidigas si è resa conto, ancora una volta, di quanto Ndiaye possa essere decisivo ma, seppur nel match di coppa questa eventualità non si sia verificata, è chiaro che un’alternativa serve. Nei minuti in cui il senegalese è stato in panchina coach Vucinic ha optato per Spizzichini o per un quintetto decisamente sottodimensionato, con Caleb Green da centro e Nichols da ala forte. Per quanto queste soluzioni abbiano funzionato contro i turchi, però, è innegabile che la coperta sia troppo corta.

Luca Campani ha ripreso ad allenarsi con i compagni ma, come confermato dal coach, ha bisogno di tempo per poter riprendere la giusta forma fisica e la mentalità giusta per affrontare i match. Tutti questi fattori stanno spingendo il Ds Nicola Alberani a guardare al mercato. Nei giorni scorsi il nome più forte sembrava essere quello di Benjamin Ortner, vecchia conoscenza del club irpino. Nella giornata di oggi c’è però stata una brusca frenata nella trattativa e l’austriaco sembra essere più lontano. Un altro nome valido potrebbe essere quello di Patrik Auda, ora a Pistoia e che lo scorso anno aveva disputato le quattro partite di playoff in canotta biancoverde. Il ceco dovrebbe essere tra gli epurati della rivoluzione pistoiese, resa necessaria dal pessimo avvio avuto dai toscani quest’anno. La situazione non è ancora ben definita e la Sidigas non può far altro che aspettare, continuando a sondare il mercato e sperando in una buona condotta, sia dal punto di vista fisico che della gestione dei falli, di Ndiaye.

Ultima modifica ilVenerdì, 09 Novembre 2018 07:38

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.