Background ADV
  • Venerdì 26 Aprile 2019 - Aggiornato alle 06:20

La Sidigas perde ancora: Sassari vince 105-84

Dopo tre anni Avellino non riesce a portare a casa due punti dalla Sardegna. Anche oggi la Sidigas parte bene e getta via 10 punti di vantaggio. Sassari domina a rimbalzo e aggancia la Scandone in classifica

La Sidigas perde ancora: Sassari vince 105-84

Banco di Sardegna Sassari 105 – Sidigas Avellino 84

Banco di Sardegna Sassari: Spissu 11, Re, Smith 13, McGee 10, Caarter, Devecchi, Magro, Pierre 16, Gentile 2, Thomas 22, Polonara 8, Cooley 23.

Sidigas Avellino: Udanog 6, Green 5, Nichols 16, Filloy 9, Campani 6, Sabatino, Campogrande 2, Harper 9, D'Ercole 6, Sykes 21, Spizzichini, Ndiaye 4.

Ultimo quarto – Filloy segna da tre ma Spissu fa immediatamente lo stesso e ristabilisce le distanze. Harper segna dalla media ma Cooley domina ancora il pitturato. Harper segna da tre punti, ma Spissu è ancora caldissimo e segna da tre portando lo scorse sull'87-73. Sassari vive un momento idilliaco e Cooley segna ancora ma Nichols prova a dare una scossa e segna da tre punti. Il centro del banco di Sardegna, però, trova ancora la via del canestro e riporta i suoi a +15. Dopo un time out Spissu segna sulla sirena, con il fortunato ausilio del tabellone, e manda i suoi a +18. Harper segna dalla media ma spende due falli in rapida successione e deve abbandonare definitivamente il match. Cooley segna altri 4 punti di fila e porta i suoi a +22 sul 100-78, di fatto chiudendo il match. Gli ultimi due minuti sono solo una passerella e il match si chiude 105-84.

Terzo quarto – McGee segna immediatamente e porta per la prima volta in vantaggio Sassari. Avellino, invece, parte male e una tripla di Thomas fa prendere anche distanza a Sassari. Sykes si mette in proprio e arriva al ferro, ma prima Smith segna da tre e poi McGee si isola e straccia la retina dalla media. Con un parziale di 10-2 aperto, Maffezzoli è costretto al time out. Al rientro sul parquet Sassari rallenta in attacco ma la Sidigas non riesce a ritrovarsi e Cooley la punisce mandandola a meno 9. Sykes e Harper commettono il loro terzo fallo e Smith, dalla lunetta, segna il 61-50. Finalmente la squadra di Maffezzoli produce un buon attacco e manda a schiacciare Ndiaye, ma il Banco di Sardegna segna ancora con Thomas. Sykes appoggia al vetro ma McGee è caldissimo e segna ancora da tre per il 66-54. Avellino continua a sbagliare in attacco e Smith la spedisce a meno 14. Maffezzoli chiama il secondo time out del quarto. Dopo un errore di Campani, Udanoh schiaccia e si sblocca, ma Pierre segna da tre e porta il vantaggio a 15 punti. Sykes arriva ancora al ferro, ma Pierre va in lunetta e Thomas fa la voce grossa per il 75-58. D'Ercole si fa trovare pronto in angolo e segna da tre punti e Campani guadagna due liberi. A rimbalzo, però, Sassari fa la differenza e Pierre trova il canestro del 77-63. Udanoh va in lunetta ma Spissu segna dalla mediae il quarto si conclude 79-65.

Secondo quarto – Thomas attacca Campani e gli fa spendere il secondo fallo e porta a casa un gioco da tre punti. D'Ercole segna da molto lontano ma Polonara risponde e Sassari torna a meno 4. La Sidigas produce un brutto attacco ma al ventiquattresimo secondo Sykes paga la cauzione per tutti e segna da tre punti. L'equilibrio continua a regnare ma Avellino torna a +10 con Nichols che si fa trovare pronto in angolo. Gentile cerca di scuotere i suoi con un canestro dalla media, e Thomas lo segue con un altro canestro da tre che vale il 34-39. La Scandone si ingolfa in attacco e Pierre segna un canestro stupendo in post. Avellino perde ancora palla in attacco e Maffezzoli chiama time out. Avellino esce molto bene dal minuto di sospensione e Filloy interrompe il digiuno. Pierre segna ancora con un bel movimento in post, ma la Sidigas attacca bene e manda a schiacciare Campani. Ancora Campani attacca bene la linea di fondo e trova Ndiaye che guadagna un viaggio in lunetta. Il senegalese sbaglia, ma Campani prende il rimbalzo e riapre per Nichols che manda a bersaglio la bomba del 38-46. Smith e Cooley vanno in lunetta e riportano a 4 punti di distanza Sassari e Filloy torna a mettersi in proprio. Cooley macina punti nel pitturato e McGee si sblocca con la tripla del 47-48. Ndiaye commette fallo in attacco ma Sassari non riesce a realizzare nell'ultima azione del quarto e le squadre vanno a riposo sul 47-48.

Primo quarto – L'inizio è tutto di Caleb Green che segna i primi 5 punti dei suoi. Sassari risponde con Thomas, ma Avellino scappa sul 2-8 con la tripla di Nichols. Cooley chiude un gioco da tre punti, ma Campani, entrato per un problema occorso a Green, è bravo a subire fallo e realizzare i due liberi del 5-10. Sykes scrive il +8 con una bomba, ma Thomas risponde con la stessa arma e Cooley va a bersaglio per il meno 3. È il momento di Sykes che segna altri 4 punti di fila e Cooley commette fallo in attacco nel tentativo di sfidare Ndiaye. Sul ribaltamento di campo Filloy segna dalla media e Pozzecco è costretto al time out sul 10-19. Green torna in campo e commette fallo su un tiro da tre punti di Thomas, che realizza solo due liberi e interrompe l'emorragia. Nichols segna un gran canestro nel traffico e Green commette un altro fallo che lo costringe a lasciare di nuovo il parquet. Pierre segna i due liberi, ma Sykes colpisce ancora uscendo dai blocchi. Entrano le seconde linee anche per Sassari e Polonara dà una scossa con una tripla che riavvicina i suoi. Nichols, però, non smette di segnare e si isola al gomito e straccia la retina. Ora entrambe le squadre ora segnano parecchio e Smith e Sykes portano lo score sul 19-26. Cooley lotta sotto le plance e raccoglie due punti, ma Filloy serve splendidamente Ndiaye che schiaccia. Nell'ultimo minuto segnano Polonara e Harper e il quarto si chiude 23-30.

Presentazione – Il nuovo ciclo della Sidigas Avellino, da oggi affidata a Massimo Maffezzoli, inizia in Sardegna, contro Sassari. La squadra di Pozzecco è tra le più in forma del campionato e insegue in classifica proprio la Sidigas. Il match di oggi è quindi da considerarsi decisivo nella corsa ai playoff, e Avellino deve cercare di reagire sin da subito alle brutte sconfitte contro Pesaro e Trieste che hanno portato alla separazione con Vucinic. Il nuovo coach ha promesso un'inversione di rotta, che passa dall'approccio alle gare fino alla durezza mentale, e per la Scandone sarà necessario iniziare a vedere qualcosa già oggi, per non rischiare di farsi risucchiare ancora di più nelle zone calde della classifica.

Quintetti
Banco di Sardegna Sassari: Smith, McGee, Pierre, Thomas, Cooley.
Sidigas Avellino: Sykes, Harper, Nichols, Green, Udanoh.

Ultima modifica ilDomenica, 14 Aprile 2019 13:53

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.