Background ADV
  • Mercoledì 22 Novembre 2017 - Aggiornato alle 14:05

Novellino: "Bidaoui devastante, quando giochiamo in verticale facciamo male"

Il tecnico dell'Avellino si gode la roboante vittoria contro il Foggia: "questo gruppo può far bene " e si coccola Morosini: "insieme ad Imbimbo ci stiamo lavorando settimanalmente, è forte. Abbiamo risposto alle critiche

Novellino: "Bidaoui devastante, quando giochiamo in verticale facciamo male"

Al termine del match, Walter Novellino ha analizzato la gara: «Avevo preparato la gara in maniera differente, basandomi sul 4-3-3 del Foggia e puntando molto su Bidaoui che ci ha dato grande profondità. Poi ho visto la formazione, ho capito che avrebbero giocato a cinque ma per noi non è cambiato nulla. Ho chiesto ai ragazzi di spingere subito sull'accelleratore".

Il risultato ha reso felice il mister che ha avuto la risposta che si aspettava dopo la sconfitta di Cremona "le critiche ci hanno spronato credo che siamo una squadra che quando gioca deve mettere in campo la grinta. E' una prestazione frutto della rabbia di Cremona, ci ha dato la giusta qualità. Il mio compito era di tenere tutto tranquillo e lavorare bene in settimana. Ho visto la passione in campo, nella mia vita da calciatore o allenatore non ho mai vinto senza la passione". Il pre partita è stato fondamentale, il tecnico di Montemarano ha fatto vedere la partita del Foggia contro il Pescara ai suoi ragazzi per prepararla. «Abbiamo lavorato tantissimo su alcuni calciatori importanti del Foggia, ho chiesto ai ragazzi di aggredire invece di essere pazienti. Abbiamo giocatori che se giochiamo in verticali possono fare davvero male, oggi Bidaoui è stato devastante in tutto».

Uno degli elementi in più dell'Avellino di quest'anno è la panchina profonda «non c'è alcun problema di abbondaza - spiega - sono felicissimo di avere questi calciatori. Ho rispetto di tutti i calciatori in rosa, ci sarà spazo per tutti. Sono importanti". Menzione speciale per Lezzerini, poco impegnato oggi e autore comunque di una parata importante «non sta facendo male».

Cinque gol, sei punti in classifica e piedi per terra «Dobbiamo essere sereni e tranquilli, dobbiamo arrivare prima ai cinquanta punti e poi vediamo che succede. Non cominciamo a fare altri discorsi che non hanno senso». E' stata la giornata degli attaccanti, e Novellino non lesina parole di elogio per Morosini sotto tono con la Cremonese «Sono molto contento per l'inserimento di Leonardo, con il tempo verrà inserito anche Marchizza, è un giocatore importante. Morosini ha lavorato bene con me ed Imbimbo sulla profondità. Poi c'è Castaldo che è migliorato tantissimo ad entrare ed essere incisivo. Segnale che c'è grande forza di volontà dei miei ragazzi». E intanto già si pensa al Cesena e ad un possibile tridente "Non è detto che non possiamo giocare a Cesena con le due punte».

Ultima modifica ilSabato, 09 Settembre 2017 20:04

Video

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.