Background ADV
  • Venerdì 20 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 19:43

Finale: Bari - Avellino: 2-1. I pugliesi vincono in rimonta

Finale: Bari - Avellino: 2-1. I pugliesi vincono in rimonta

BARI - AVELLINO: 2 - 1 65' Kresic (A); 67 Improta (B); rig. 72' Galano (B)

CLICCA QUI PER LA CRONACA DELLA PARTITA

BARI  (4-3-3): Micai; Fiamozzi, Cassani, Marrone, Morleo; Tello, Busellato, Petriccione; Galano (81' Nenè), CissĂ©, Improta (89' Brienza).

A disp: De Lucia, Pesce, Conti, Viola, Scalera, Lella, Iocolano, Salzano, Anderson, Kozak, Nenè, Floro Flores, Brienza. All.: Grosso.

AVELLINO (4-4-2): Lezzerini; Ngawa, Migliorini, Kresic, Rizzato; Laverone (52' Bidaoui), D'Angelo, Di Tacchio, Molina (76' Camara); Asencio (60' Castaldo); Ardemagni.

A disp: Radu, Iuliano, Marchizza, Suagher, Falasco, Pecorini, Paghera, Moretti, Lasik, Bidaoui, CamarĂ , Castaldo. All.: Novellino.

Arbitro: Aureliano della sezione di Bologna.

AMMONITI: 9' Cassani; 69' Ngawa

I biancoverdi vogliono continuare la striscia positiva dopo le vittorie con Novara ed Empoli e mantenere il secondo posto in classifica nonostante la cabala dice che al San Nicola il lupo non ha mai vinto. Il mister biancoverde predica calma e ritorna a parlare della famosa montagna da scalare "Bari è un ulteriore ostacolo sul nostro cammino". Nonostante l'impegno con le nazionali Novellino ha quasi tutta la rosa a disposizione eccezion fatta per Morosini. In porta Radu reduce dall'impegno con l'under 21 cede il posto a Lezzerini, confermato il resto della formazione che battuto l'Empoli eccezion fatta per Morosini infortunato. Al suo posto lo spagnolo Asencio con Castaldo in panchina.

La corazzata Bari non è partita con il piede giusto, risultati troppo altalenanti per il campione del mondo Fabio Grosso, 9 punti in classifica e la piazza mugugna. I biancorossi per la partita interna con l'Avellino dovranno fare a meno di Gyomber, Capradossi, Sabelli, Tonucci, Basha e Berardi. Grosso conferma il 4-3-3 con Fiamozzi - Cassani - Marrone e Morleo davanti a Micai. A centrocampo Petriccione prende il posto di Basha. Rientrano in gruppo gli attaccanti Libor Kozak (ex Lazio) e Floro Flores, ma il tridente è formato da Galano, Improta e l'ex Benevento Cissè.

 

Ultima modifica ilDomenica, 08 Ottobre 2017 17:05

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.