Background ADV
  • Giovedì 19 Luglio 2018 - Aggiornato alle 00:19

Novellino: "Ho rivisto il mio Avellino, guardiamo avanti in classifica. Il mercato? Decide la società"

L'allenatore dell'Avellino riacquista il sorriso dopo la vittoria scaccia crisi: "Ci stiamo rialzando" e lancia un messaggio ad Ardemagni: "con me gli attaccanti hanno sempre segnato, lo farà anche lui"

Novellino: "Ho rivisto il mio Avellino, guardiamo avanti in classifica. Il mercato? Decide la società"

"Oggi si è visto l'Avellino di Novellino, cinico e ben impostato in difesa. Peccato per gli ultimi 10 minuti". Queste le parole del tecnico biancoverde al termine della partita fondamentale vinta contro la Ternana "Non era facile, loro sanno giocare a calcio ma non ci hanno impensieriti. Abbiamo vinto una partita importante che ci restituisce un po' di serenità. Sono stati bravi tutti, D'Angelo e Di Tacchio non hanno fatto giocare gli avversari. Stiamo recuperando giocatori importanti come Gavazzi, cambiare anche modulo con il suo ritorno. Non meritiamo questa classifica, possiamo risalire se troviamo l'equilibrio giusto".

Il mister fa un plauso ai suoi ragazzi, ovviamente a Bidaouoi migliore in campo ma anche agli altri "abbiamo rivisto Rizzato, è fondamentale per noi. Ma ho visto bene Marchizza e Migliorini". Unica nota negativa la prestazione di Ardemagni "E' un calciatore importantissimo per noi. Ha sempre segnato, deve trovare un po' di serenità. Ho avuto tanti capocannonieri, Hubner, Schowch, Flachi, Cacia, Bazzani, i gol li farà anche lui". Menzione speciale per Asencio "è importante sono sicuro che più oportunità avrà e meglio farà". 

La classifica dice che i biancoverdi sono a +2 sulla zona playout e -5 dai playoff. "Non è quella che ci meritiamo. Dobbiamo guardare anche un po' avanti il prossimo anno". Alle porte il mercato invernale. Il presidente Taccone ha detto che i calciatori li sceglierà lui e non il tecnico "Non ne abbiamo ancora parlato. Per me è importante anche vendere e non solo comprare. Il presidente ha detto che farà lui gli acquisti, io avevo Marotta e Paratici che acquistavano i calciatori. Pensiamo ad andare avanti, la nostra è una società sana, sapranno cosa fare". Il tecnico di Montemarano da un voto sufficiente alla sua squadra al giro di boa "6,5 - 7" mentre il suo resta ancora in sospeso "ribadisco, se ne parla alla fine della stagione". 

Infine nessuna polemica con il tecnico delle fere "la Ternana ha fatto la sua partita, Pochesci mi è simpatico" ed un saluto ai tifosi "e alla mia città. Faccio gli auguri ad Avellino ed agli avellinesi"

Ultima modifica ilVenerdì, 29 Dicembre 2017 00:08

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.