Background ADV
  • Lunedì 16 Luglio 2018 - Aggiornato alle 22:30

Foscarini: "Abbiamo giocato con intelligenza. Preoccupato per gli infortuni"

Esordio con vittoria per il neo allenatore biancoverde: "questa squadra era troppo brutta per essere vera"

Foscarini: "Abbiamo giocato con intelligenza. Preoccupato per gli infortuni"

"Conosco uno ad uno le qualità dei miei calciatori. Questa squadra era troppo brutta per essere vera, serviva soltanto un pò di convinzione in più". Parole di mister Claudio Foscarini vittorioso all'esordio sulla panchina biancoverde. Prestazione convincente dei biancoverdi a maggior ragione per lo spessore dell'avversario affrontato.

Il Perugia era reduce da 7 vittorie nelle ultime 8 e poteva contare sulla seconda coppia gol del campionato (Cerri - Di Carmine, 30 gol in due) ma al Partenio - Lombardi non si è vista neanche l'ombra della squadra che ha incantato nell'ultimo mese e mezzo. "E' la prestazione che mi aspettavo, vigorosa, tonica. Potevamo anche uscire con un risultato diverso, l'importante era mettere in campo quello che abbiamo". Meno di una settimana, l'ex tecnico del Cittadella non aveva certo la bacchetta magica "i ragazzi andavano spronati sotto l'aspetto psicologico. Avevo detto che non avrei cambiato l'impianto di gioco, ma qualche accorgimento andava apportato. Hanno giocato davvero tutti bene ed in maniera  intelligente".  90 minuti di grande intensità, una costanza mancata per tutta la stagione "l'approccio alla partita è stato determinante. Abbiamo fatto bene le due fasi alzando il baricentro di 10-15 metri pressandoli nella loro metà campo. E' l'unica modo per sfruttare il potenziale che abbiamo. Che senso ha fare tornare Castaldo dietro la metà campo e poi trovarlo stanco davanti la porta?".

Buona la prestazione del redivivo Migliorini "magari ha qualità diverse rispetto a Kresic, è meno marcatore, ma sa impostare bene ed oggi era una partita in cui bisognava costruire dai difensori". Recuperato anche Molina "prima della partita gli ho detto che volevo vedere il calciatore il Molina di Modena. Ha fatto semplicemente quello che sa fare, correre sulla fascia, crossare ed inserirsi". L'unica nota negativa i due infortuni occorsi a D'Angelo e Falasco "questo mi preoccupa, l'infermeria  è piena e sabato abbiamo una partita delicatissima a Chiavari. Non abbiamo molte scelte". 

Ultima modifica ilMartedì, 10 Aprile 2018 11:59

Video

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.