Background ADV
  • Venerdì 22 Marzo 2019 - Aggiornato alle 13:27

Mauriello: “Rinforzeremo la rosa, no al ripescaggio. Impossibile spendere 4 milioni operando regolarmente”

Il presidente della Calcio Avellino: “vogliamo vincere e divertire. Stiamo costruendo una realtà solida. Per lo stadio stiamo parlando con il Comune”

  • di Federico Spinelli
  • 0 commenti
Mauriello: “Rinforzeremo la rosa, no al ripescaggio. Impossibile spendere 4 milioni operando regolarmente”

Due nuovi innesti per ridare serenitĂ  ad un ambiente che ha vissuto un mese di trambusto. La Calcio Avellino SSD presenta Alessio Rizzo (centrocampista) e Aniello Viscovo (portiere), acquisti importantissimi in chiave under.

Nell'occasione della loro presentazione, oltre al d.s. Carlo Musa, era presente anche il presidente Claudio Mauriello. Il presidente biancoverde esordisce così: "Questi due ragazzi vanno a rinforzare la rosa. Come detto giĂ  dalla proprietĂ , l'intenzione è di voler continuare a rinforzare la rosa, non ci fermiamo qui, il lavoro prosegue. Lo scopo è quello di vincere divertendo anche i tifosi, perchĂ© questo sport esiste se esistono i tifosi. Non ci sottraiamo a nulla, vogliamo migliorare giorno per giorno questa macchina dando soddisfazione a questa terra che merita".

L'Avellino ha varie opzioni per salire in serie C, ma il presidente è stato chiaro: "Il ripescaggio non ci interessa. E' stato scritto contro la nostra volontà. Noi vogliamo vincere il campionato, ed arrivare a fine stagione con la coscienza a posto. E ci si arriva facendo di tutto per vincere il campionato. Il mister ha chiesto alcune cose al direttore e noi assecondiamo. Per ciò che concerne l'incontro di De Cesare con la curva, visto che è stato chiamato più volte da loro ha ritenuto giusto andare a parlargli per una questione di rispetto. Ha ascoltato le perplessità dei tifosi".

Sulla questione Partenio chiarisce: "con l'amministrazione stiamo portando avanti un dialogo. Non è semplice, subentriamo a una situazione difficile. Non abbiamo ancora parlato di questa concessione, paghiamo una rata che non è stata oggetto di trattativa, è sproporzionata rispetto alla struttura visto che per portarla avanti servono molti soldi che mette a disposizione la nostra societĂ ".

Un'ultima battuta sui 4 milioni che a inizio anno De Cesare aveva garantito per investire sull'Avellino: "Rispettando le regole è impossibile spenderli. Stiamo mettendo in piedi una struttura solida, lo si vedrà nel tempo".

Leggi anche:

De Cesare: "I problemi ci sono ancora, per indole sono preoccupato. UnitĂ  di intenti con i tifosi"

Musa: "Alfageme interessa ma non è l'unico. Tribuzzi resterà nonostante le offerte"

Ultima modifica ilVenerdì, 11 Gennaio 2019 14:18

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.