Background ADV
  • Domenica 24 Febbraio 2019 - Aggiornato alle 06:15

Il solito vecchio Avellino: con l’Anagni è solo 1-1

Vantaggio di De Vena amministrato per gran parte del match, ma la squadra di Bucaro non raddoppia e si fa beffare da Cardinali

  • di Federico Spinelli
  • 0 commenti
Il solito vecchio Avellino: con l’Anagni è solo 1-1

I soliti vecchi errori della Calcio Avellino: a Colleferro con l'Anagni finisce soltanto 1-1. Dopo il vantaggio di De Vena e un match controllato a grandi tratti, la pecca di non aver chiuso la gara. Puntualmente a dodici minuti dal termine arriva la beffa con il gol di Cardinali. I punti che separano i biancoverdi dalla vetta ora sono di nuovo 7. Anche in questo match, in pieno recupero, rigore dubbio non concesso alla squadra di Bucaro.

Avellino super cinica – L'Avellino inizia la gara con la voglia di indirizzare subito la partita sui binari giusti. Nei primi dieci minuti però, nonostante la buona intensitĂ  tenuta dai biancoverdi, le emozioni non si sprecano. Al di lĂ  di un De Vena a tu per tu col portiere interrotto dal direttore di gara per un fallo e un rinvio rischioso di Stancampiano sul pressing proprio di De Vena, nulla piĂą. Al 14' però è ancora una volta Alessandro De Vena a dare una gioia all'Avellino: bellissimo break di Parisi che allarga per Tribuzzi, cross in area che però viene raccolto da Da Dalt sull'altra fascia, palla rimessa in mezzo e De Vena nell'area piccola, lasciato solo, non sbaglia. Stavolta i biancoverdi, nonostante le quasi zero occasioni create, sono super cinici e fanno male alla prima azione davvero pericolosa. Nel frattempo da sottolineare la consistenza di Betti, che giĂ  nelle prime battute, nonostante qualche imprecisione dovuta all'emozione, dĂ  prova di come, attualmente, sia lui l'under piĂą indicato da schierare titolare.
Al 20' ancora De Vena si rende pericolosissimo: cross basso di Parisi, sul primo palo il numero 10 anticipa tutti ma è scoordinato e non riesce a cogliere lo specchio della porta.
Al 23' rischio invece per l'Avellino: Flamini punta e salta Betti, mette in mezzo ma è provvidenziale la deviazione di Dionisi in corner. E proprio sul calcio d'angolo ancora brivido: il numero 5 avversario colpisce pericolosamente di testa ma De Vena spazza via. Soliti problemi di concentrazione per l'Avellino, che quando non si esprime al 100% subisce sempre gli avversari. Passano 4 minuti ed è ancora l'Anagni a insidiare la Calcio Avellino SSD: tiro di Ancinelli dai 25 minuti, Viscovo respinge non in bello stile ma in maniera efficace.Dopo essere andati in vantaggio, i biancoverdi si sono eccessivamente abbassati, concedendo metri e possesso palla alla squadra di mister Paris. L'Avellino si rifĂ  pericolosa al 32': brutto rinvio del portiere, Tribuzzi raccoglie la sfera e fa partire il contropiede, ma il classe '98 viene atterrato fallosamente. Nuova occasione proprio dal calcio di punizione: conclude Gerbaudo ma la sfera finisce di poco alta.
Nell'ultimo quarto d'ora della prima frazione di gioco nulla di rilevante, se non un brutto fallo (sanzionato col giallo ma quasi da rosso) di Contucci su Tribuzzi al 45'.

Arriva la solita beffa – La ripresa inizia in equilibrio, senza grandi squilli fino al 7' quando Da Dalt di testa sfiora il raddoppio. Al 9' poi una vera occasionissima per De Vena: bellissimo cross basso teso di Parisi, De Vena fa quel che può vista la forza del passaggio ma coglie la traversa. Trenta secondi dopo sempre De Vena infila il portiere avversario ma viene fermato in offside (molto dubbio). L'Avellino continua il suo forcing nel tentativo di raddoppiare, ma prima De Vena e poi Tribuzzi al 13' della ripresa vengono murati dalla retroguardia dell'Anagni. Convinti i biancoverdi in questa ripresa, consci che la partita va chiusa per non rischiare una beffa clamorosa. Sforzini sostituisce all'ora di gioco De Vena, e appena entrato sfiora subito la rete: corner proprio per lui che però di testa sfiora soltanto il palo. Alla mezz'ora, dopo qualche minuto di gara compassato, pericolosissimo contropiede portato avanti dall'Avellino ma concluso male da Da Dalt, che libera un tiro cross che viene bloccato dal portiere. L'Anagni riparte e si rende pericolosissimo: tiro cross di Flamini ma Viscovo, a mano aperta, salva la situazione con la difesa biancoverde che era piazzata molto male in area di rigore. Al 33' minuto il pareggio beffa di Cardinali: cross in avanti, l'attaccante protegge bene la sfera ma grave errore di Morero che sembrava nella posizione giusta per intercettare la sfera, invece lascia calciare l'attaccante che non sbaglia. Errore di Morero in compartecipazione con Viscovo, che esce troppo dalla porta e si fa passare la palla sotto le gambe. A 4' dalla fine incredibile occasione per l'Avellino: palla che arriva al limite dell'area al neo entrato Mentana ma colpisce malissimo e conclude alto. Un paio di minuti dopo ci riprova Tribuzzi: buona azione personale ma l'esterno di intestardisce e invece di servire i compagni prova il tiro di sinistro che è debole e prevedibile. Al 45' è Mentana a sfiorare il gol vittoria: ancora azione in solitaria di Tribuzzi, palla al limite dell'area per il numero 9 ma c'è una grande risposta di Strancampanio. In pieno recupero, come al solito, rigore dubbio non concesso all'Avellino: intervento molto rischioso di un difensore dell'Anagni che colpisce il pallone tra spalla e braccio in area di rigore, per l'arbitro però è tutto regolare.
La partita non regala altre emozioni: l'Avellino pareggia in casa dell'Anagni per 1-1, e i punti che distaccano i biancoverdi dal Budoni capolista sono di nuovo 7.

TABELLINO
MARCATORI:
Anagni: Cardinali 78'
Avellino: De Vena 14'

AMMONITI:
Anagni: Colarieti 32', Contucci 45', Cardinali 78'
Avellino: Di Paolantonio 57', Parisi 62'

FORMAZIONI:
CittĂ  di Anagni (3-5-2): Stancampiano, Pralini, Ancinelli (Cipriani 46'), Contucci; Flamini, Colarieti (D'Orsi 55'), D'Amicis (Galvanio 87'), Pagliarini, Bordi; Gragnoli, Capuano (Cardinali 60').
A disposizione: Di Piero, Dolce, Pappalardo, Di Vico, Tataranno.
Allenatore: Simone Paris.

Avellino (4-3-3): Viscovo; Betti (Omohonria 87'), Morero, Dionisi, Parisi; Matute, Di Paolantonio (Mentana 83'), Gerbaudo; Tribuzzi, De Vena (Sforzini 60'), Da Dalt.
A disposizione: Lagomarsini, Buono, Rizzo, Falco, Dondoni, Capitanio.
Allenatore: Giovanni Bucaro.

ARBITRO: Scarpa di Collegno

ASSISTENTI: Songia e Giordani di Alessandria

Ultima modifica ilDomenica, 20 Gennaio 2019 23:07

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.