Background ADV
  • Domenica 24 Febbraio 2019 - Aggiornato alle 06:31

De Cesare: “A Lanusei senza troppa pressione, bisogna divertirsi”

Il patron ha parlato anche della situazione della Scandone: “Senza la Champions più concentrazione su campionato e Final Eight”

De Cesare: “A Lanusei senza troppa pressione, bisogna divertirsi”

Un weekend importante per l'Avellino sportiva. Sia per il calcio, con i biancoverdi che dovranno andare ad affrontare il Lanusei primo in classifica, sia per il basket con l'attesa per la reazione all'uscita dalla Champions League.

Il patron Gianandrea De Cesare, a margine della presentazione della maglia celebrativa per i 70 anni della Scandone, ha parlato di entrambe le squadre. Si è partito dal calcio, con Bucaro e i suoi che questa mattina sono partiti alla volta della Sardegna: "Ho salutato la squadra. Non sarà facile, il Lanusei ha fatto più punti del Bari, è primo in classifica e in casa non ha mai perso. Teoricamente sembra impossibile ma ci proveremo, comportandoci da lupi. Andremo lì col sorriso sulle labbra e gli artigli affilati. Cosa ho detto a Bucaro e alla squadra? Di divertirsi e di non sentire troppo la pressione".

Non sarà chiaramente un finale di stagione facile, ma bisognerà fare il massimo: "Andiamo in Sardegna e, da qui in poi, affrontiamo ogni partita come se fosse decisiva. Alla fine faremo i bilanci. Contento dell'esito della questione Alfageme? Assolutamente si".

Un 'ultima battuta anche sulla situazione della Scandone: "La non qualificazione in Champions è un obiettivo mancato, non ha fatto piacere. C'è anche un aspetto positivo però: ci si può concentrare su campionato e Final Eight. Intanto nell'assetto organizzativo, più che societario, già c'è stato qualche cambiamento".

Ultima modifica ilVenerdì, 08 Febbraio 2019 18:09

Video

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.