Background ADV
  • Venerdì 22 Marzo 2019 - Aggiornato alle 07:37

Avellino Amarcord: uno strepitoso Juary si abbatte sul Napoli

Nel derby campano i biancoverdi calano il tris contro i partenopei

  • di Federico Spinelli
  • 0 commenti
Avellino Amarcord: uno strepitoso Juary si abbatte sul Napoli

Da sempre considerato il piĂą importante derby campano, Avellino-Napoli ha regalato tante partite spettacolari, al di lĂ  della categoria. In questo caso particolare siamo negli anni della Serie A dei lupi, era precisamente il 14 marzo 1982 e al Partenio andava in scena il match tra l'Avellino e il Napoli.

Era la 22esima giornata, pochi giorni prima dell'incontro il patron biancoverde Antonio Sibilia aveva esonerato il tecnico Luis Vinicio per alcune incomprensioni (pare che il presidente non volesse pagargli il premio salvezza). Tra l'altro la squadra irpina aveva subito due pesanti sconfitte nelle due giornate precedenti contro Fiorentina e Bologna. Al suo posto in panchina si presentò dunque il suo vice, Claudio Tobia. Sulla panchina partenopea sedeva invece Rino Marchesi per il secondo anno di fila dopo esser stato per due anni proprio il tecnico dell'Avellino.

I biancoverdi sembrano rigenerati dal cambio in panchina e al 5' passano subito in vantaggio: azione personale di Giovannelli, tiro dai 30 metri all'incrocio dei pali e palla che si infila nel sette. Castellini non può nulla e l'Avellino passa in vantaggio. Poco dopo è ancora Giovannelli a rendersi pericoloso: diagonale sinistro che esce di poco a lato.
Da lì in poi è Tacconi show, con 3 parate davvero clamorose che mantengono in piedi l'Avellino.
Come spesso accade nel calcio, gol mangiato gol subito: calcio di punizione per i biancoverdi dalla sinistra, Juary di testa anticipa Castellini e insacca. Due a zero per l'Avellino e celebre esultanza del numero 9 che danza intorno alla bandierina del calcio d'angolo. La gara si chiude definitivamente a inizio ripresa, quando c'è un bel contropiede portato avanti dalla destra, palla in mezzo per Juary che trafigge nuovamente l'estremo difensore partenopeo.

La gara termina 3-0, e la stagione sarĂ  positiva per entrambe le compagini: l'Avellino non avrĂ  un prosieguo di stagione strepitoso (in 8 partite 1 sola vittoria, 3 pareggi e 4 sconfitte) si salverĂ  in tranquillitĂ  chiudendo la stagione all'ottavo posto a 27 punti. Al quarto posto invece finirĂ  il Napoli con 30 punti in graduatoria.

TABELLINO
MARCATORI
Avellino: Giovannelli 5'; Juary 44',49'
Napoli: /

Avellino: Tacconi, Rossi (81′ Pezzella), Favero, Di Somma, Venturini, Piga, Piangerelli, Giovanelli (51′ Ferrante), Tagliaferri, Vignola, Juary
Allenatore: Claudio Tobia

Napoli: Castellini, Ferrario, Bruscolotti (74′ Iacobelli), Marino, Krol, Criscimanni, Benedetti, Vinazzani, Guidetti, Pellegrini, Musella (61′ Puzone)
Allenatore: Rino Marchesi
Arbitro: Menicucci di Firenze

Video

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.