Background ADV
  • Lunedì 25 Settembre 2017 - Aggiornato alle 18:48

L'UniversitĂ  del Vino pronta per l'estate 2018: Irpinia tra le eccellenze internazionali per gli studi

Assegnati definitivamente i lavori ad una associazione temporanea d'impresa saranno realizzati anche laboratori di ricerca, museo multimediale ed enoteca regionale

L'Università del Vino pronta per l'estate 2018: Irpinia tra le eccellenze internazionali per gli studi

Saranno completati entro luglio 2018 i lavori del Polo enologico di Eccellenza voluto dall'amministrazione provinciale che ha investito ben 8 milioni di euro per consentire agli alunni dell'UniversitĂ  Federico II di Portici con sede ad Avellino di completare il corso di studi. E' stata aggiudicata definitivamente la gara d'appalto per la realizzazione del polo ad una rete temporanea d'imprese per un importo di 3.932.500 euro. La Mastio Restauri Srl (Telese Terme – BN); Sieme srl (Napoli); Rillo Costruzioni srl (Ponte – Bn) si occuperanno della realizzazione del progetto che prevede il completamento del restauro dell'edificio centrale lungo viale Italia da destinare a laboratori di ricerca. Il recupero dell'edificio Ovest lungo viale Italia che diventerĂ  un museo multimediale e dell'enoteca regionale, con locali conto terzi per servizi di analisi e ricerca di supporto alle aziende locali della filiera del vino, laboratori di ricerca ed aule docenti, la costruzione di un nuovo corpo da utilizzare come aula magna, sala convegni e seminari didattici, nonchĂ© a centro sperimentale di micro-vinificazione. Il tutto entro 270 giorni continuativi dall'inizio dei lavori. Una buona notizia dopo la nota e lunga battaglia legale che ha visto l'Istituto Agrario De Sanctis guidato da Pietro Caterini contrapposto all'amministrazione provinciale rivendicando la proprietĂ  dei suoli sui quali dovranno essere effettuati i lavori. Dopo un lungo tira e molla, e conseguente perdita di tempo, è stato il consiglio di Stato a sancire la definitiva proprietĂ  decretando irricevibile il ricorso opposto dalla scuola avellinese. 

Polo enologico Avellino

Una buona notizia per l’Irpinia che ha nel settore vitivinicolo con le sue tre Docg una delle poche speranze per far rinascere un territorio avaro di opportunitĂ . L’ “UniversitĂ  del vino” è stata voluta fortemente dai docenti Raffaele CoppolaLuigi Moio e Luigi Frusciante che giĂ  10 anni fa hanno voluto portare ad Avellino la laurea triennale. Con la laurea magistrale e la possibilitĂ  di dottorati di ricerca l’UniversitĂ  del Vino assume una valenza che va oltre i confini nazionali. L’interesse per il mondo del vino ha giĂ  portato studenti internazionali in Irpinia, uno studente newyorkese terminerĂ  il corso di studi e poi tornerĂ  negli Stati Uniti per mettere a punto quanto imparato. Sono giĂ  in corso contatti con prestigiose universitĂ  Sudafricane e l’Ateneo di Bordeaux per scambi universitari.

La Federico II ha giĂ  avviato anche le iscrizioni al Corso di Laurea specialisti in Viticoltura ed Enologia di Avellino, proprio questa mattina a Portici si terranno le prove selettive per accedere al corso che avranno inizio il prossimo 2 ottobre. Le lezioni si inizieranno a tenere nell'attuale edificio di viale Italia fino alla realizzazione delle nuove strutture.

Ultima modifica ilMercoledì, 13 Settembre 2017 01:11

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.