Background ADV
  • Lunedì 10 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 03:34

Premio "Carlo Nazzaro", tutto pronto per la quarta edizione. De Angelis: esempio di giornalismo vero e indipendente

Appuntamento sabato 16 a Chiusano San Domenico. Anche Antonio Di Bella, Antonio Scoppettuolo e Aldo Balestra. L'elenco dei premiati e il concorso per le scuole: anche il rapper irpino Ghemon insignito

Premio "Carlo Nazzaro", tutto pronto per la quarta edizione. De Angelis: esempio di giornalismo vero e indipendente

Tutto pronto per la quarta edizione del "Premio Giornalistico e varia umanitĂ " Carlo Nazzaro, l'appuntamento è a Chiusano San Domenico sabato 16 dicembre 2017 alle 17.30 a Palazzo De Francesco. Carlo Nazzaro era un chiusanese doc, giornalista e scrittore, divenuto celebre in tuttaItalia grazie ad una carrierad tutto rispetto. A 22 anni inizia la sua attivitĂ  giornalistica al fianco di colui che sarebbe diventato il primo presidente della Repubblica Italiana Enrico De Nicola. La carriera prosegue nel Corriere della Sera come collaboratore prima di passare al Roma che dirigerĂ  per oltre 10 anni. Direzione che gli fu affidata anche a Il Mattino.

Carlo Nazzaro 2L'amministrazione comunale di Chiusano San Domenico ha assegnato per la prima volta nel 2013 il premio "Carlo Nazzaro che è e rimane il più illustre cittadino di Chiusano San Domenico" – afferma il primo cittadino Carmine De Angelis autore, insieme al professore Enrico Dell'Orfano, dell'iniziativa. "E' rimasto uno dei pochi appuntamenti culturali presenti sul territorio. In un periodo difficile per questo genere di attività abbiamo voluto realizzare un appuntamento fisso che trova riscontro nella cittadinanza, tanto da inserirlo nel cartellone natalizio, ed al quale partecipano con convinzione le scuole".

Proprio gli istituti scolastici sono giĂ  protagonisti del premio "Carlo Nazzaro" avendo iniziato le selezioni per la premiazione finale sostenendo le prove scritte. "Sud protagonista" la tematica per gli studenti degli istituti superiori, mentre le medie inferiori e le scuole primarie si cimenteranno in un elaborato grafico o pittorico. Ai vincitori sarĂ  consegnato il premio giornalistico "la commissione presieduta dall'ex professore Virgilio Iandiorio sta correggendo i compiti" aggiunge il sindaco.

A scegliere invece i premiati della quarta edizione, allargata anche alla "varia umanitĂ ", la commissione cultura presieduta da Dell'Orfano. Una delle 10 commissioni tematiche non consiliari, composte dai cittadini, che animano l'attivitĂ  dell'amministrazione comunale a Chiusano San Domenico "rispetto alle scorse edizioni - prosegue De Angelis - abbiamo scelto di allargare il premio giornalismo anche alle tv e ai quotidiani digitali. Mentre con "varia umanitĂ " abbiamo inteso voler riconoscere un premio a persone che si sono distinte per la propria attivitĂ  o che rappresentano l'Irpinia in Italia e nel Mondo".

Anche la quarta edizione si distinguerĂ  per i nomi di prestigio da premiare individuati da commissione e amministrazione "abbiamo scelto un giornalista di alto profilo come Antonio Di Bella direttore di Rainews24, ritenendo la sua informazione indipendente come quella degli irpini Aldo Balestra caporedattore de Il Mattino di Napoli e Antonio Scoppettuolo, giornalista e conduttore del Tg Rai Lazio. Indipendenza che caratterizza la testata giornalistica on line nazionale Fanpage, con le sue inchieste, la televisione regionale Irpinia Tv, e la vostra testata Il Ciriaco". Tra i premiati nella categoria editoria c'è Arturo Bascetta mentre nell'ambito varia umanitĂ  rientrano i premi al generale dei Carabinieri Fernando Nazzaro "un altro chiusanese doc che comanda la compagnia dei Carabinieri nelle Marche" il professore in pensione Marciano Casale "ha inventato a Chiusano un nuovo modo di fare educazione. Insieme all'ex dirigente scolastico Gregorio Iannaccone è stato protagonista della stagione dei gemellaggi tra nord e sud Italia, tra Jesolo e Chiusano San Domenico. Pioneri degli inizi anni 80". 

Una menzione speciale la merita Gianluca Picariello, in arte Ghemon, il rapper irpino che sta spopolando "parliamo di un'artista di grosso rilievo internazionale che finalmente sta avendo il giusto riconoscimento sulla scena discografica nazionale. E' una persona che porta l'Irpinia nel cuore e non smette mai di promuoverla. E' entusiasta per il premio, nonostante fosse un personaggio così conosciuto non aveva mai ricevuto nessun attestato da questa provincia".Premio Nazzaro

 

Ultima modifica ilMercoledì, 13 Dicembre 2017 20:11

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.